PAROLE

FRASI (In blu le parole cliccabili)

LIBERAZIONE

1

Non devo niente al movimento per la liberazione della donna. (Margaret Thatcher)

2

Uno sviluppo soltanto economico non è in grado di liberare l'uomo, anzi, al contrario, finisce con l'asservirlo ancora di più. Uno sviluppo, che non comprenda le dimensioni culturali, trascendenti e religiose dell'uomo e della società nella misura in cui non riconosce l'esistenza di tali dimensioni e non orienta ad esse i propri traguardi e priorità, ancor meno contribuisce alla vera liberazione. (Giovanni Paolo II)

LIBERI

1

La felicità non consiste nell'acquistare e nel godere, ma nel non desiderare nulla, perché consiste nell'essere liberi (Epitteto)

2

La perdita degli schiavi è una perdita patrimoniale. Quindi i luoghi malsani è meglio coltivarli con operai liberi salariati che con gli schiavi. (Varrone)

3

Non ferire mai tuo fratello con parole a doppio senso. Egli ti potrebbe rispondere allo stesso modo e perdereste entrambi l'orientamento dell'amore. Và da lui e con affettuosa sincerità ammoniscilo. Quando avrete rimosso la causa del disagio, sarete liberi tutt'e due dal turbamento e dall'amarezza. (Massimo il Confessore)

4

Per rimanere liberi bisogna, a un bel momento, prendere senza esitare la via della prigione. (Giovannino Guareschi)

5

Quando perdiamo il diritto ad essere diversi, perdiamo il privilegio di essere liberi. (Charles Evans Hughes)

6

Siamo schiavi delle leggi per poter essere liberi. (Cicerone)

LIBERO

1

L'amore è libero, non è sottomesso mai al destino. (G. Apollinaire)

2

L'aumento dei mezzi e quello del tempo libero sono i due civilizzatori dell'uomo. (Benjamin Disraeli)

3

La terra è madre di tutti e tutti devono avere su essa eguali diritti. È come sperare che i fiumi possano andare contro corrente il credere che un uomo nato libero possa essere felice, quando lo si costringe e quando gli si toglie la libertà di andare dove vuole. (Joseph - Capo pellerossa)

4

Lo scopo del lavoro è quello di guadagnarsi il tempo libero. (Aristotele)

5

Mantieniti, su questa terra, come uno che è di passaggio; come un ospite, che non ha a che fare con le faccende di questo mondo. Mantieni libero il tuo cuore, e rivolto al cielo, perché non hai stabile dimora quaggiù. (T. da Kempis)

6

Meglio libero e povero che schiavo con catena d'oro. (Proverbio)

7

Nessuna buona azione ti sarà difficile se sarai interiormente libero da ogni desiderio non retto. E godrai pienamente di questa interiore libertà se mirerai soltanto alla volontà di Dio e se cercherai soltanto l'utilità del prossimo. (T. da Kempis)

8

Nessuno è libero se non è padrone di se stesso. (Epitteto)

9

Non c'è ebreo né greco, non c'è schiavo né uomo libero, non c'è né uomo né donna, ma siete tutti insieme uno solo in Cristo Gesù. (S. Paolo)

10

Non mi sembra un uomo libero quello che non ozia di tanto in tanto. (Marco Tullio Cicerone)

11

Non vedo come possa essere migliore e più libero di uno schiavo l'avaro che si getta a terra per raccattare un soldo in un incrocio: l'avido è un timoroso, e chi vive nel timore, per me, non sarà mai libero, mai. (Orazio)

12

Non volendo pensare a quello che mi porterà il domani, mi sento libero come un uccello (Mohandas Karamchand Gandhi)

13

Più uno sta in alto, meno è libero (Sallustio)

14

Quali sono i primi, i maggiori dei beni? Essere uomo onesto e uomo libero. Pel primo conviene ubbidire alla legge morale, pel secondo ubbidire alla legge politica e civile. (M. D'Azeglio).

15

Quello che tu chiami schiavo pensa che è nato come te, gode dello stesso cielo, respira la stessa aria, vive e muore, come viviamo e moriamo noi. Puoi vederlo libero cittadino ed egli può vederti schiavo. (Seneca)

16

Se qualcuno avrà prodotto una piaga sul capo di un uomo libero, in maniera da rompere la sola cute coperta di capelli, darà soldi 6. Se avrà prodotto due piaghe, darà soldi 12. Se saranno fino a tre, darà una composizione di soldi 18. Se invece saranno di più, non si conteranno e si comporranno solamente queste tre. (Editto di Rotari)

17

Se un medico cura per una piaga un uomo libero e il paziente muore, al medico si faranno tagliare le mani. (Hammurabi)

18

Se uno rompe la faccia ad un libero con la mano o con il bastone, paghi trecento sesterzi, se ad un servo paghi centocinquanta sesterzi. (Dalle leggi delle XII tavole)

LIBERTÀ

1

Agire bene, sempre, e avere poca stima di se medesimi, è segno di umiltà di spirito; non cercare conforto da alcuna creatura è segno di grande libertà e di fiducia interiore. (T. da Kempis)

2

Certamente, la limitazione della libertà religiosa delle persone e delle comunità non è soltanto una loro dolorosa esperienza, ma colpisce innanzitutto la dignità stessa dell'uomo, indipendentemente dalla religione professata o dalla concezione che esse hanno del mondo. La limitazione della libertà religiosa e la sua violazione contrastano con la dignità dell'uomo e con i suoi diritti oggettivi. (Giovanni Paolo II)

3

Chi per timore di miseria si priva della libertà, più preziosa dell'oro, per ingordigia, perché del poco non si appaga, si porterà un padrone sulle spalle. (Orazio)

4

Chi si indebita rinuncia alla sua libertà e si prepara mille mortificazioni (Benjamin Franklin)

5

Due sono le ali che permettono all'uomo di sollevarsi al di sopra delle cose terrene, la semplicità e la libertà: la semplicità, necessaria nella intenzione; la libertà, necessaria nei desideri. La semplicità tende a Dio; la libertà raggiunge e gode Dio. (T. da Kempis)

6

Il medico ha spesso occasione di notare che il dolore del figlio per la perdita del padre non riesce a soffocare la soddisfazione per aver infine conseguito la sua libertà. (S. Freud)

7

Il pensiero porta l'uomo dalla schiavitù alla libertà. (Henry Wadsworth Longfellow)

8

Io esecro l'anarchia, perché è lo smembramento della società incivilita; io aborro la demagogia, perché essa è l'onta del popolo e lo scandalo della libertà (Lamartine).

9

L'antica lite fra la libertà e l'autorità è una guerra fra due orgogli: fra l'orgoglio di adorare la volontà propria e l'orgoglio che calpesta la volontà altrui. Umiliate l'uno e l'altro, e la pace è fatta. Allora la libertà è la coscienza che rispetta la legge: e l'autorità è la legge che rispetta la coscienza (R. Lambruschini).

10

L'idea di chi vorrebbe, in nome della libertà, fondare l'anarchia e cancellar la società per non lasciare che l'individuo coi suoi diritti, non ha bisogno di confutazioni da me: tutto il mio lavoro combatte quel sogno colpevole che rinnega progresso, doveri, fratellanza umana, solidarietà di nazioni (G. Mazzini).

11

L'istruzione, come la ricchezza, può essere sorgente di bene e di male, a seconda delle intenzioni colle quali s'adopera: consacrata al progresso di tutti, è mezzo d'incivilimento e di libertà; rivolta all'utile proprio, diventa mezzo di tirannide e di corruttela (G. Mazzini).

12

L'uomo ha giustamente paura di restar vittima di una oppressione che lo privi della libertà interiore, della possibilità di esternare la verità di cui è convinto, della fede che professa, della facoltà di obbedire alla voce della coscienza che gli indica la retta via da seguire. (Giovanni Paolo II)

13

L'uomo può, ossia è capace di fare anche il male; ma non lo deve fare, appunto perché è male; la libertà deve usarsi solo per il bene. (Catechismo di S. Pio X)

14

La corruzione è il sintomo più infallibile della libertà costituzionale. (Edward Gibbon)

15

La gente esige la libertà di parola per compensare la libertà di pensiero, che invece rifugge. (Sören Kierkegaard)

16

La libertà consiste nell'essere padrone della propria vita e nel fare poco conto delle ricchezze (Platone)

17

La libertà dell'individuo va limitata esattamente nella misura in cui può diventare una minaccia a quella degli altri (John Stuart Mill)

18

La libertà economica è la condizione necessaria della libertà politica. (Luigi Einaudi)

19

La libertà non fondata sulla giustizia è una parola vuota, buona per nascondere illusioni. Proprio i più grandi tiranni del genere umano hanno glorificato a voce più alta la libertà. (S. Staszic)

20

La libertà è il diritto di fare tutto ciò che è permesso dalla legge. (Charles Louis de Secondat barone di Montesquieu)

21

La libertà è tanto preziosa che bisogna razionarla. (Lenin)

22

La meditazione della morte è meditazione della libertà. (Michel de Montaigne)

23

La negazione o la limitazione dei diritti umani--quali, ad esempio, il diritto alla libertà religiosa, il diritto di partecipare alla costruzione della società, la libertà di associarsi, o di costituire sindacati, o di prendere iniziative in materia economica-- non impoveriscono forse la persona umana altrettanto, se non maggiormente della privazione dei beni materiali? (Giovanni Paolo II)

24

La nostra libertà dipende dalla libertà di stampa, ed essa non può essere limitata senza che vada perduta. (Thomas Jefferson)

25

La terra è madre di tutti e tutti devono avere su essa eguali diritti. È come sperare che i fiumi possano andare contro corrente il credere che un uomo nato libero possa essere felice, quando lo si costringe e quando gli si toglie la libertà di andare dove vuole. (Joseph - Capo pellerossa)

26

La vera libertà è potere ogni cosa sopra se stesso. (Michel de Montaigne)

27

Libertà è innanzitutto il diritto alla disuguaglianza. (N. A. Berdjaev)

28

Nell'inconscio i processi psichici non sono affatto identici a quelli noti nella vita psichica conscia, ma godono di certe libertà che a questi ultimi sono negate. (S. Freud)

29

Nessuna buona azione ti sarà difficile se sarai interiormente libero da ogni desiderio non retto. E godrai pienamente di questa interiore libertà se mirerai soltanto alla volontà di Dio e se cercherai soltanto l'utilità del prossimo. (T. da Kempis)

30

Noi non abbiamo la libertà vera, se non quando vi sia una podestà che faccia rispettare le leggi e i diritti di tutti, che provveda agl'interessi comuni e che freni o punisca le esorbitanze da qualunque parte vengano (L. Palma)

31

Non dare all'acqua un'uscita né libertà di parlare a una donna malvagia. (Siracide)

32

Non vale la pena avere la libertà se questo non implica avere la libertà di sbagliare. (Mahatma Gandhi)

33

Ogni errore di opinione può essere tollerato quando si dà alla ragione la libertà di combatterlo. (Thomas Jefferson)

34

Preferisco non regnare, piuttosto che perdere la libertà. (Fedro)

35

Qualsiasi tiranno può costringere i suoi schiavi a cantare inni alla libertà. (M. Moreno)

36

Se ami la libertà, restringi i tuoi desideri. (Proverbio)

37

Se l'azione non ha qualche splendore di libertà, non ha né graziaonore. (Michel de Montaigne)

38

Si affievolisce il desiderio della compagnia dandole una certa libertà. (Michel de Montaigne)

39

Troppo spesso si confonde la libertà con l'istinto dell'interesse individuale o collettivo o, ancora, con l'istinto di lotta e di dominio, qualunque siano i colori ideologici con cui essi son dipinti. (Giovanni Paolo II)

40

Un'eterna vigilanza è il prezzo della libertà; il potere è sempre rubare ai più per dare ai pochi. (Wendell Phillips)

41

Vera libertà è potere tutto su se stessi (Michel de Montaigne)

LIBRI

1

Alcuni dotti sono come asini che trasportano un carico di libri. (B. J. Paquda)

2

Certi libri sembrano scritti non perché leggendoli si impari, ma perché si sappia che l'autore sapeva qualcosa. (Wolfgang Goethe)

3

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli. (Joseph Brodsky)

4

Considerando l'enorme quantità di libri già esistenti, il non leggere è un'autodifesa pienamente legittima. (Carlo Franchi)

5

Di libri ne basta uno per volta, quando non è d'avanzo. (Alessandro Manzoni)

6

I libri che la gente dice immorali sono quelli che rivelano alla gente le sue vergogne. Tutto qui. (O. Wilde)

7

I libri mi sono serviti non tanto di istruzione quanto di esercitazione. (Michel de Montaigne)

8

L'intellettuale è un signore che fa rilegare i libri che non ha letto. (Leo Longanesi)

9

La cognizione del mondo s'acquista nel mondo e non nella nostra camera da studio. I libri soli non v'istruiranno mai, ma suggeriranno molte cose alla vostra osservazione, che altrimenti vi potrebbero sfuggire alla riflessione (Chesterfield)

10

La cultura ha guadagnato soprattutto da quei libri con cui gli editori hanno perso. (Thomas Fuller)

11

La parola non è che un rumore e i libri non sono altro che carta (Paul Claudel)

12

Libri e matrimonio non vanno d'accordo. (Molière)

13

Mi piace troppo leggere i libri per darmi la pena di scriverne. (O. Wilde)

14

Non c'è mobilio più incantevole dei libri. (Sydney Smith)

15

Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene o scritti male (Oscar Wilde)

16

Non esistono libri morali o immorali. I libri sono scritti bene o scritti male. Questo è tutto. (O. Wilde)

17

Perché, Pontiliano, non ti mando i miei libri? Per non ricevere in cambio i tuoi! (Marziale)

18

Quanto più si estende la grande conoscenza dei buoni libri, tanto più si restringe la cerchia degli uomini di cui ci è gradita la compagnia (Ludwig Feuerbach)

19

Solo due tipi di libri piacciono a tutti: gli ottimi e i pessimi. (Madox Ford)

20

Tutti i libri di storia che non contengono menzogne sono mortalmente noiosi. (Anatole France)

21

Un uomo che non legge buoni libri non ha alcun vantaggio rispetto a quello che non sa leggere. (Mark Twain)

LIBRO

1

Con quello che non sai si farebbe un gran libro. (Sydney Smith)

2

E' buona abitudine ringraziare l'autore di un libro prima di averlo letto. Ciò dispensa dal dire delle bugie. (G. Santayana)

3

Il semplice fatto di aver pubblicato un libro di sonetti di seconda scelta rende un uomo assolutamente irresistibile. (O. Wilde)

4

La censura è una buona cosa, poiché in tal modo ad ogni libro è garantito almeno un lettore attento. (Alan Ayckbourn)

5

La lettura di ogni buon libro è come una conversazione con le persone migliori dei secoli passati. (René Descartes)

6

La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare. (Arthur Schopenauer)

7

Non leggere mai un libro che abbia meno di un anno. (Ralph Waldo Emerson)

8

Non leggo mai un libro prima di recensirlo: ispira così tanti pregiudizi. (Sydney Smith)

9

Ogni riassunto di un buon libro è un riassunto sciocco. (Michel de Montaigne)

10

Per "non" scrivere un libro nessuna medicina è più efficace che leggerne molti (F.Martini)

11

Un buon libro è il migliore degli amici, oggi come per sempre. (Martin Tupper)

12

Un libro chiuso non è che un ceppo. (Thomas Fuller)

13

Una notte d'amore è un libro letto in meno (Honoré de Balzac)

LICHTENBERG

1

Chi è innamorato di se stesso ha il grande vantaggio di avere pochi concorrenti. (Georg C. Lichtenberg)

2

Ci sono effettivamente molti che leggono per non dover pensare (Lichtenberg)

3

Con le spiritosaggini è come con la musica: più se ne sente più si diventa esigenti. (Georg C. Lichtenberg)

4

I santi di legno scolpito hanno certo fatto più per il mondo che quelli in carne e ossa. (Georg C. Lichtenberg)

5

Il gran leggere ci ha portati a una colta barbarie. (Georg C. Lichtenberg)

6

L'occasione non fa solo i ladri, ma anche i grandi uomini (Edwin Lichtenberg)

7

Niente contribuisce di più alla quiete dell'animo del fatto di non avere alcuna opinione. (Georg C. Lichtenberg)

8

Senza il buon senso non c'è vera virtù. (Georg C. Lichtenberg)

9

Spesso, per la maggior parte degli uomini, l'incredulità in una cosa si basa sulla cieca credenza in un'altra. (G. C. Lichtenberg)

10

Una volta che conosciamo le nostre debolezze esse cessano di farci del male. (Georg C. Lichtenberg)

LIETA

1

L'allegrezza moderata nelle conversazioni passa facilmente d'animo in animo, ed è accolta con lieta fronte da tutti. L'allegrezza clamorosa si comunica a pochi e spesso muore sul labbro di chi volle eccitarla. (M. Gioia)

2

Non c'è vita lieta del tutto. (Orazio Flacco)

3

Occorre che la carne sia imbrigliata e costretta a stare soggetta, fino a che non sia pronta a tutto; fino a che non sappia accontentarsi, lieta di poche e semplici cose, senza esitare di fronte ad alcuna difficoltà. (T. da Kempis)

4

Più lieta è la vita per chi l'ha fiorita di nobili affetti. (G. Soli)

5

Qualunque ora lieta ti concedano gli dei, prendila con riconoscenza, non rimandarne di anno in anno le gioie, e si possa dire che in ogni situazione sei vissuto volentieri. (Orazio)

LIETO

1

I mali che non hai, considerali altrettanti beni, e sarai lieto (Niccolò Tommaseo)

2

L'amore è sollecito, sincero e devoto; lieto e sereno; forte e paziente; fedele e prudente; longanime; virile e sempre dimentico di sé: ché, se uno cerca se stesso, esce fuori dall'amore. (T. da Kempis)

3

Un cuore lieto fa bene al corpo, uno spirito abbattuto inaridisce le ossa. (Salomone)

LIEVE

1

Il tuo agire sarà tanto più saggio, e tanto più grande sarà il tuo merito, quanto meglio ti sarai disposto al patire; anzi lo troverai anche più lieve, se, intimamente e praticamente, sarai pronto e sollecito. (T. da Kempis)

2

L'opinione di Cesare fu che la morte meno aspettata era la più felice e la più lieve. (Michel de Montaigne)

3

Se rubi un solo moggio fra i mille delle fave, certo è lieve il danno, ma non la colpa. (Orazio)

LILLIAN

1

La gente cambia, ma dimentica di comunicarlo agli altri (Lillian Hellman)

2

Le persone cambiano e si dimenticano di avvisare gli altri (Lillian Hellman)

LIMITARE

1

Definire significa limitare. (O. Wilde)

2

Il diritto d'associazione è sacro come la religione, che è l'associazione delle anime. Voi siete figli di Dio: siete, dunque, fratelli; e chi può senza delitto limitare l'associazione, la comunione tra fratelli? (G. Mazzini).

LIMITATA

1

La libertà dell'individuo va limitata esattamente nella misura in cui può diventare una minaccia a quella degli altri (John Stuart Mill)

2

La nostra libertà dipende dalla libertà di stampa, ed essa non può essere limitata senza che vada perduta. (Thomas Jefferson)

LIMITAZIONE

1

Certamente, la limitazione della libertà religiosa delle persone e delle comunità non è soltanto una loro dolorosa esperienza, ma colpisce innanzitutto la dignità stessa dell'uomo, indipendentemente dalla religione professata o dalla concezione che esse hanno del mondo. La limitazione della libertà religiosa e la sua violazione contrastano con la dignità dell'uomo e con i suoi diritti oggettivi. (Giovanni Paolo II)

2

La negazione o la limitazione dei diritti umani--quali, ad esempio, il diritto alla libertà religiosa, il diritto di partecipare alla costruzione della società, la libertà di associarsi, o di costituire sindacati, o di prendere iniziative in materia economica-- non impoveriscono forse la persona umana altrettanto, se non maggiormente della privazione dei beni materiali? (Giovanni Paolo II)

3

Nel tempo il valore della transitorietà è il valore della rarità. La limitazione nella possibilità di un godimento aumenta il valore del godimento. (S. Freud)

LIMITE

1

All'avaro manca sempre qualcosa: poni un limite fermo alle tue voglie. (Orazio)

2

Non c'è nessun motivo di vivere, nessun limite alle sventure, se si teme tutto quello che può accadere. (Seneca)

3

Pazzo diremmo il saggio, iniquo il giusto, se varcassero il limite concesso, fosse pure della virtù. (Orazio)

LIMITI

1

All'intelligenza Dio ha posto limiti, alla stupidità no. (K. Adenauer)

2

Cavilla sui tuoi limiti e senza dubbio ti apparterranno. (R. Bach)

3

Felicità sta nel conoscere i propri limiti ed amarli (Romain Rolland)

4

I desideri naturali hanno limiti ben definiti, quelli nati da una falsa opinione non ne hanno: il falso non ha confini. (Seneca)

5

L'ambizione è come lo spazio: non ha limiti. (Proverbio)

6

La felicità consiste nel conoscere i propri limiti e nell'amarli (Romain Rolland)

LIMPIDA

1

Come l'acqua, che scorre tra i sassi, limpida e pura, produce buoni pesci, mentre l'acqua stagnante imputridisce e non produce che rospi ed altri insetti schifosi; così l'anima sempre occupata produce frutti di opere virtuose, invece quella oziosa marcisce nei vizi e in opere abominevoli (S. Bernardo).

2

La liturgia deve parlare al cuore di tutti i fedeli, ma, purtroppo, molti per ignoranza restano indifferenti ed inerti spettatori delle azioni liturgiche, che si svolgono sull'altare! Impara a gustare lo spirito della Chiesa e troverai una sorgente limpida e potente di elevazioni spirituali. (G. Nardi)

LINCOLN

1

Il tatto è la capacità di descrivere gli altri come loro stessi si vedono. (Abraham Lincoln)

2

La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo. (Abraham Lincoln)

3

La religione di un uomo non vale molto se non ne traggono beneficio anche il suo cane e il suo gatto (Abraham Lincoln)

4

Nessuno è in grado di governare un altro senza il suo consenso. (Abraham Lincoln)

LINGUA

1

Argento pregiato è la lingua del giusto, il cuore degli empi vale ben poco. (Salomone)

2

E' segno non mediocre di amare la patria e coltivare la favella materna: le nazioni si distinguono dalla lingua. (F. D. Guerrazzi).

3

Gli uomini nascono con due occhi ed una sola lingua, quindi per ogni cosa che dicono ne devono vedere due. (Charles Caleb Colton)

4

La lingua non ha osso, ma sa rompere il dorso. (Proverbio)

5

La vostra lingua vi fa dire le parole a cui l'avete abituata (Hazrat Ali)

6

Le tue labbra stillano miele vergine, o sposa, c'è miele e latte sotto la tua lingua e il profumo delle tue vesti è come il profumo del Libano. Giardino chiuso tu sei, sorella mia, sposa, giardino chiuso, fontana sigillata. (Cantico dei Cantici)

7

Maldicente, poni un freno / alla lingua serpentina, / se non vuoi col tuo veleno / fabbricar la tua rovina. (A. M. Pagnone)

8

Molti organi del corpo umano sono doppi: specie la lingua. (Gerhard Uhlembruck)

9

Molti sono caduti a fil di spada, ma non quanti sono periti per colpa della lingua. (Siracide)

10

Nel parlare ci può essere onore o disonore; la lingua dell'uomo è la sua rovina. (Siracide)

11

Non permettere alla lingua di oltrepassare il pensiero. (Anton Cechov)

12

Non permettere alla tua lingua di correre avanti al tuo pensiero (Chilone di Sparta)

13

Perché affliggi il tuo servo in croce, o Pontico, dopo che gli hai tagliato la lingua? Non sai che il popolo ora dice quello che il tuo servo tace? (Marziale)

14

Quello che sta nel cuore del sobrio è sulla lingua dell'ubriaco (Plutarco)

15

Spesso la lingua è rea e gran perigli crea. (Roberti)

16

Un brutto stile di lingua migliora il mio più di quanto non fa quello buono. (Michel de Montaigne)

17

Un colpo di frusta produce lividure, ma un colpo di lingua rompe le ossa. (Siracide)

LINGUACCIUTO

1

L'assennato accetta i comandi, il linguacciuto va in rovina. (Salomone)

2

Non litigare con un uomo linguacciuto e non aggiungere legna sul suo fuoco. (Siracide)

3

Un uomo linguacciuto è il terrore della sua città, chi non sa controllar le parole sarà detestato. (Siracide)

LINGUAGGIO

1

Ci troviamo meglio in compagnia di un cane conosciuto che di un uomo il cui linguaggio ci è sconosciuto. (Michel de Montaigne)

2

Il linguaggio di chi giura spesso fa rizzare i capelli, e le loro questioni fan turare gli orecchi. (Siracide)

3

Il linguaggio è lo specchio dell'anima: qual è la vita, tale il parlare. (Socrate)

4

La musica è il linguaggio universale dell'umanità. (Henry Wadsworth Longfellow)

5

Non essere arrogante nel tuo linguaggio, fiacco e indolente invece nelle opere. (Siracide)

6

Pensa da uomo saggio ma comunica nel linguaggio del popolo. (William Butler Yeats)

7

Se io parlassi insieme col linguaggio degli uomini e degli Angeli e non avessi la carità, io sarei come un sonante bronzo o un cembalo tintinnante. (S. Paolo)

8

Una bocca amabile moltiplica gli amici, un linguaggio gentile attira i saluti. (Siracide)

9

Una rivolta è in fondo il linguaggio di chi non viene ascoltato. (Martin Luther King)

LITE

1

Iniziare un litigio è come aprire una diga, prima che la lite si esasperi, troncala. (Salomone)

2

L'antica lite fra la libertà e l'autorità è una guerra fra due orgogli: fra l'orgoglio di adorare la volontà propria e l'orgoglio che calpesta la volontà altrui. Umiliate l'uno e l'altro, e la pace è fatta. Allora la libertà è la coscienza che rispetta la legge: e l'autorità è la legge che rispetta la coscienza (R. Lambruschini).

LITI

1

La felicità? Poter avere una moglie non troppo dotta, notti senza insonnia e giornate senza liti (Marziale)

2

Le liti non durerebbero a lungo se il torto fosse solo da una parte. (F. de la Rochefoucauld)

3

Le signore non cominciano mai le liti, sono gli altri che litigano per loro. (Aristogatti Minou)

4

Nelle liti, chi perde è sempre la verità. (Publilio Siro)

5

Per una cosa di cui non hai bisogno non litigare, non immischiarti nelle liti dei peccatori. (Siracide)

6

Se tra i genitori avvengono liti o se il matrimonio è infelice, per i bambini sarà preparato il terreno per la più grave predisposizione ai disturbi dello sviluppo sessuale o alle malattie nevrotiche. (S. Freud)

7

Temete, o litiganti sventurati, più delle liti stesse gli avvocati (Pignotti).

LITIGANO

1

Le signore non cominciano mai le liti, sono gli altri che litigano per loro. (Aristogatti Minou)

2

Quando i potenti litigano, ai poveri toccano i guai (Fedro)

LITIGANTI

1

Temete, o litiganti sventurati, più delle liti stesse gli avvocati (Pignotti).

2

Un celebre avvocato, arricchito alle spese dei litiganti cocciuti e minchioni, fece edificare un bel palazzo e fece incidere a caratteri d'oro sul portone quest'arguta iscrizione: "Discordia civium, concordia lapidum" (G. Strafforello).

LITIGARE

1

Non litigare con un uomo linguacciuto e non aggiungere legna sul suo fuoco. (Siracide)

2

Non litigare con un uomo potente per non cadere poi nelle sue mani. (Siracide)

3

Per una cosa di cui non hai bisogno non litigare, non immischiarti nelle liti dei peccatori. (Siracide)

4

Quello che conta nel matrimonio è litigare in armonia. (Anita Ekberg)

5

Se uno, ammonito una volta e un'altra ancora, non si acquieta, cessa di litigare con lui; rimetti invece ogni cosa in Dio, affinché in tutti noi, suoi servi, si faccia la volontà e la gloria di Lui, che ben sa trasformare il male in bene. (T. da Kempis)

LIVELLO

1

Bisogna porsi al livello di quelli con cui vi trovate, talvolta affettare l'ignoranza. (Michel de Montaigne)

2

In una gerarchia ogni membro tende a raggiungere il proprio livello di incompetenza. (A. Bloch)

3

Ogni apprezzamento è il prodotto del livello di conoscenza di chi apprezza. (Schopenhauer)

LIVIO

1

Fate mostra di essere pronti alla guerra e avrete la pace. (Livio)

2

L'animo umano è fin troppo pronto a scusare le proprie colpe. (Livio)

3

Le decisioni impetuose e audaci in un primo momento riempiono di entusiasmo, ma poi sono difficili a eseguirsi e disastrose nei risultati (Tito Livio)

LOCKE

1

L'unica difesa contro il mondo è conoscerlo bene. (John Locke)

2

La logica è l'anatomia del pensiero. (John Locke)

3

Le opinioni nuove sono sempre sospette e in genere contrastate, per nessun'altra ragione all'infuori dei fatto che non sono già comuni (John Locke)