PAROLE

FRASI (In blu le parole cliccabili)

IRREVOCABILE

1

Che cos'è il matrimonio? Un voto irrevocabile. (O. Wilde)

2

Una volta sfuggita, una parola vola via irrevocabile. (Orazio Flacco)

IRRITANTE

1

La naturalezza è semplicemente una posa, e la più irritante che conosca. (O. Wilde)

2

Non è meno irritante guidare una famiglia che governare un intero stato. (Michel de Montaigne)

ISAAC

1

Io non ho paura dei computer, ma delle loro mancanze (Isaac Asimov)

2

La diplomazia consiste nel fare la cosa peggiore nel modo migliore. (Isaac Goldberg)

3

Se il dottore mi dicesse che ho non più di sei minuti di vita, non brontolerei. Solo batterei a macchina più velocemente. (Isaac Asimov)

ISCRIZIONE

1

La morte ingrata ha ucciso anche me, che ero medico, dimenticando quanti malati io le consegnai... (Iscrizione funeraria romana)

2

O passeggero, ciò che tu sei, io fui; ciò che io sono anche tu sarai ... (Iscrizione funeraria romana)

3

Un celebre avvocato, arricchito alle spese dei litiganti cocciuti e minchioni, fece edificare un bel palazzo e fece incidere a caratteri d'oro sul portone quest'arguta iscrizione: "Discordia civium, concordia lapidum" (G. Strafforello).

ISTANTE

1

E che cos'è un bacio? Un segreto detto sulla bocca, un istante di infinito che ha il fruscio di un'ape tra le piante. (Rostand)

2

In ogni istante della nostra vita siamo ciò che saremo non meno di ciò che siamo stati (Oscar Wilde)

3

Io stesso muto nell'istante in cui dico che le cose mutano (Eraclito)

4

L'istante che ci separa dall'oggetto che noi amiamo è terribile; esso ci distacca dal rimanente del mondo. (Napoleone Bonaparte)

5

Solitamente un solo istante restituisce ciò che molti anni hanno tolto (Publilio Siro)

6

Un sorriso non costa nulla, ma vale molto. Arricchisce chi lo riceve e chi lo dona. Non dura che un istante, ma il suo valore è talora eterno. Nessuno è tanto ricco da poterne fare a meno, e nessuno è talmente povero da non poterlo dare. In casa porta felicità, nella fatica infonde coraggio. (P. Faber)

ISTINTO

1

La storia della civiltà umana mostra, al di fuori d'ogni dubbio, che esiste un intimo rapporto tra la crudeltà e l'istinto sessuale. (S. Freud)

2

Le donne possiedono un istinto meraviglioso: hanno la capacità di scoprire tutto tranne l'ovvio. (Oscar Wilde)

3

Non c'è istinto pari a quello del cuore. (Lord George Byron)

4

Non seguire il tuo istinto e la tua forza, assecondando le passioni del tuo cuore. (Siracide)

5

Troppo spesso si confonde la libertà con l'istinto dell'interesse individuale o collettivo o, ancora, con l'istinto di lotta e di dominio, qualunque siano i colori ideologici con cui essi son dipinti. (Giovanni Paolo II)

6

Veniamo adescati alla vita dall'illusorio istinto del piacere; e veniamo mantenuti in vita dall'altrettanto illusoria paura della morte. (Schopenhauer)

ISTITUTO

1

Il matrimonio è un istituto meraviglioso, ma chi vorrebbe vivere in un istituto? (Groucho Marx)

ISTRUZIONE

1

I libri mi sono serviti non tanto di istruzione quanto di esercitazione. (Michel de Montaigne)

2

Il sapone e l'istruzione non hanno effetti rapidi come un massacro, ma a lungo andare sono più micidiali. (Mark Twain)

3

L'istruzione ha prodotto un gran numero di persone capaci di leggere ma incapaci di distinguere quello che merita di essere letto. (G.M. Trevelyan)

4

L'istruzione è certo una cosa ammirevole, ma nulla che valga la pena sapere può essere insegnato. (Oscar Wilde)

5

L'istruzione, come la ricchezza, può essere sorgente di bene e di male, a seconda delle intenzioni colle quali s'adopera: consacrata al progresso di tutti, è mezzo d'incivilimento e di libertà; rivolta all'utile proprio, diventa mezzo di tirannide e di corruttela (G. Mazzini).

ITALIA

1

In Italia nulla è stabile, fuorché il provvisorio.(Giuseppe Prezzolini)

2

L'Italia è un'espressione geografica. (Metternich)

3

Se c'è una cosa in Italia che funziona è il disordine. (Leo Longanesi)

ITALIANI

1

Gl'italiani non hanno costumi: essi hanno delle usanze. (Giacomo Leopardi)

2

Gli italiani perdono le partite di calcio come se fossero guerre e perdono le guerre come se fossero partite di calcio.(Winston Churchill)

3

Gli italiani sono sempre pronti a correre in soccorso dei vincitori. (E. Flaiano)

ITALO

1

Quando si muore si ha ben altro da fare che di pensare alla morte. (Italo Svevo)

2

Uno dei primi effetti della bellezza femminile su di un uomo è quello di levargli l'avarizia. (Italo Svevo)

IVAN

1

La felicità di ciascuno è costruita sull'infelicità di un altro. (Ivan Sergeevic Turgenev)

2

La felicità è come la salute: se non te ne accorgi vuol dire che c'è. (Ivan Sergeevic Turgenev)

JACQUES

1

Conosco troppo gli uomini per ignorare che spesso l'offeso perdona, ma l'offensore non perdona mai. (Jean Jacques Rousseau)

2

Impara di più il saggio dai nemici che lo stolto dagli amici. (Jacques Deval)

3

La gente ricca, in genere, ottiene anche quello che con il denaro non si può comprare. (Jacques Tati)

4

La gratitudine è la forma più squisita di cortesia (Jacques Maritain)

5

La pazienza è amara, ma il suo frutto è dolce. (Jean Jacques Rousseau)

6

La tragedia delle democrazie moderne è che non sono ancora riuscite a realizzare la democrazia. (Jacques Maritain)

7

Noi non amiamo le qualità, ma le persone, talvolta a causa dei lori difetti come delle loro qualità. (Jacques Maritain)

8

Scegli la via opposta alle usanze e farai quasi sempre bene. (Jean Jacques Rousseau)

9

Un uomo che parla male del matrimonio o non ha avuto la donna che desiderava o l'ha avuta. (Jacques Marchand)

JAMES

1

Dieci anni prima del suo tempo una moda è indecente; dieci anni dopo, è orrenda; ma un secolo dopo, è romantica. (James Laver)

2

Il compito dell'intellettuale è pensare sempre altrimenti. (James Middleton Cox)

3

Il genio è poco più che la facoltà di percepire in un modo inconsueto. (W. James)

4

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero. (James Branch Cabell)

5

Quattrini e cretini non si fanno compagnia. (James Joyce)

6

Se la gioventù è un difetto, essa è un difetto di cui ci liberiamo troppo presto. (James Russell Lowell)

7

Soltanto gli sciocchi e i morti non cambiano opinione (James Russell Lowell)

8

Tutti gli uomini d'azione sono sognatori. (James G. Huneker)

9

Un prudente scetticismo è il primo attributo di un buon critico. (James Russell Lowell)

JANE

1

E' una verità universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di una discreta fortuna ha bisogno d'una moglie (Jane Austen)

2

L'immaginazione delle donne è molto rapida: balza in un attimo dall'ammirazione all'amore, dall'amore al matrimonio. (Jane Austen)

3

Si passa tutta la vita a cercare di fare qualcosa per cui la gente viene messa in manicomio. (Jane Fonda)

JEAN

1

Anche il povero ha una precisa funzione nella vita sociale: permettere al ricco l'esercizio della generosità. (Jean Paul Sartre)

2

Ascolta i critici anche quando non sono giusti; resisti loro anche se lo sono. (Jean Rostand)

3

Certo che la fortuna esiste. Se no come potremmo spiegare il successo degli altri? (Jean Cocteau)

4

Chi non conosce le leggi si priva del piacere di violarle. (Jean Genet)

5

Conosco troppo gli uomini per ignorare che spesso l'offeso perdona, ma l'offensore non perdona mai. (Jean Jacques Rousseau)

6

Gloria e merito di alcuni è di scrivere bene; e di altri di non scrivere affatto (Jean de la Bruyère)

7

I critici giudicano le opere e non sanno essere giudicati da esse. (Jean Cocteau)

8

Il privilegio dei grandi è vedere le catastrofi da una terrazza. (Jean Girardoux)

9

Il tempo e la pazienza possono più della forza o della rabbia. (Jean de La Fontaine)

10

La bellezza è una di quelle rare cose che non portano a dubitare di Dio. (Jean Anouilh)

11

La liberalità risiede meno nella ricchezza del dono che nella sua tempestività. (Jean de La Bruyère)

12

La natura ha fatto l'uomo felice e buono, ma la società lo deprava e lo rende miserabile (Jean-Jacqques Rousseau)

13

La pazienza è amara, ma il suo frutto è dolce. (Jean Jacques Rousseau)

14

La ragione del più forte è sempre la migliore (Jean de La Fontaine)

15

Le donne sanno che gli uomini non sono stupidi come si crede, ma molto di più. (Paul Jean Toulet)

16

Le donne tendono agli estremi: o sono migliori degli uomini, o sono peggiori. (Jean de La Bruyère)

17

Non attendere una circostanza straordinaria per fare del bene: cerca di far uso delle situazioni normali. (Jean Paul Richter)

18

Ogni potere è debole, a meno che non sia unito. (Jean de La Fontaine)

19

Quando Dio tace, gli si può far dire tutto quello che vuole. (Jean Paul Sartre)

20

Quando i ricchi si fanno la guerra, sono i poveri che muoiono (Jean-Paul Sartre)

21

Quelli che impiegano male il loro tempo sono i primi a lamentarsi che passi troppo in fretta. (Jean de La Bruyère)

22

Scegli la strada in salita, è quella che ti porterà alla felicità. (Jean Salem)

23

Scegli la via opposta alle usanze e farai quasi sempre bene. (Jean Jacques Rousseau)

24

Si ha l'età dei propri soldi. (Jean Anouilh)

25

Tutto è tentazione per chi la teme. (Jean de La Bruyère)

26

Un uomo non è vecchio finché è alla ricerca di qualcosa. (Jean Rostand)

JEFFERSON

1

Ci si serve del ridicolo quando si ha la ragione contro. (Thomas Jefferson)

2

La nostra libertà dipende dalla libertà di stampa, ed essa non può essere limitata senza che vada perduta. (Thomas Jefferson)

3

Ogni errore di opinione può essere tollerato quando si dà alla ragione la libertà di combatterlo. (Thomas Jefferson)

4

Rimandare è meglio che sbagliare (Thomas Jefferson)

JEROME

1

E' impossibile godere a fondo l'ozio se non si ha una quantità di lavoro da fare.(Jerome K. Jerome)

2

Il lavoro mi affascina. Potrei starmene seduto per ore a guardarlo. (Jerome K. Jerome)

3

L'amore è come il morbillo: dobbiamo passarci tutti. (Jerome K. Jerome)

JOHANN

1

Ciò che non si comprende non lo si possiede (Johann Wolfgang Goethe)

2

La voce della maggioranza non è garanzia di giustizia. (Johann Christoph Friedrich von Schiller)

3

Nessun popolo è oppresso se non vuole essere oppresso. (Johann Gottfried Herder)

4

Non puoi dire di conoscere un uomo finché non hai diviso un'eredità con lui. (Johann Caspar Lavater)

5

Si trovano sempre dei buoni motivi per divorziare. Basta che vi sia la buona volontà. (Johann Nestroy)

JOHN

1

Chi affida un segreto a un servitore ne fa il proprio padrone. (John Dryden)

2

Esser cieco non è triste; esser cieco ma non essere capace di sopportare la cecità, questo è triste. (John Milton)

3

Essere ciechi non è una sventura: è una sventura essere incapaci di sopportare la cocità (John Milton)

4

Il matrimonio è l'unica forma di schiavitù che la legislazione ancora conosca. (John Stuart Mill)

5

Il piacere non è altro che una tregua del dolore. (John Selden)

6

L'educazione è la continua riorganizzazione o ricostruzione dell'esperienza. (John Dewey)

7

L'unica difesa contro il mondo è conoscerlo bene. (John Locke)

8

L'uomo è il computer più straordinario di tutti. (John Fitzgerald Kennedy)

9

La libertà dell'individuo va limitata esattamente nella misura in cui può diventare una minaccia a quella degli altri (John Stuart Mill)

10

La logica è l'anatomia del pensiero. (John Locke)

11

La nostra capacità di rappresaglia deve essere, ed è, massiccia, in modo da scoraggiare ogni forma di aggressione. (John Foster Dulles)

12

Le opinioni nuove sono sempre sospette e in genere contrastate, per nessun'altra ragione all'infuori dei fatto che non sono già comuni (John Locke)

13

Le persone che si credono intensamente impegnate a riflettere in privato di solito non stanno facendo nulla. (John Kenneth Galbraith)

14

Ma questo lungo termine è una guida fallace per gli affari correnti: nel lungo termine siamo tutti morti. (John Maynard Keynes)

15

Nel passato, chi ha cercato stupidamente di ottenere il potere cavalcando la tigre ha finito per esserne divorato. (John Fitzgerald Kennedy)

16

Non c'è ricchezza tranne la vita. (John Ruskin)

17

Non chiedete cosa possa fare la patria per voi: chiedete cosa potete fare voi per la patria. (John Fitzgerald Kennedy)

18

Non giudicare il dramma prima che sia finito. (Sir John Davies)

19

Non mi preoccupo per ciò a cui non posso porre rimedio. (Francis e John Fletcher Beaumont)

20

Preferirei morire che non essere tra i grandi. (John Keats)

21

Può darsi che il denaro rovini il carattere; ma certamente la sua mancanza non lo migliora. (John Ernst Steinbeck)

22

Quando una donna vi ha donato il proprio cuore, non riuscirete più a sbarazzarvi del resto. (Sir John Vanbrugh)

23

Quelli che rendono impossibili le rivoluzioni pacifiche rendono le rivoluzioni violente inevitabili. (John Fitzgerald Kennedy)

24

Tutte le cose buone che esistono sono il frutto dell'originalità. (John Stuart Mill)

25

Tutte le ereditiere sono belle. (John Dryden)

26

Un comunista è un uomo che non possiede nulla, ma è disposto a dividerlo con gli altri. (John Garland Pollard)

27

Un uomo diventa davvero vecchio quando i rimpianti prendono il posto dei sogni. (John Barrymore)

JOHNSON

1

Chi ha provocato una frecciata spiritosa non si deve lamentare se ne sente il bruciore. (Samuel Johnson)

2

Chi loda tutti non loda nessuno. (Samuel Johnson)

3

Chi non bada a ciò che mangia difficilmente baderà a qualsiasi altra cosa. (Samuel Johnson)

4

L'esempio è sempre più efficace del precetto. (Samuel Johnson)

5

La malvagità è sempre più facile della virtù, perché in tutto prende sempre una scorciatoia. (Samuel Johnson)

6

La prudenza è un modo di comportarsi che preserva la vita, anche se spesso non la rende felice. (Samuel Johnson)

7

La vita non è lunga; non bisogna passarne una troppo grande parte in vaghe decisioni su come spenderla. (S. Johnson)

8

Le grandi cose si compiono non con la forza ma con la perseveranza. (S. Johnson)

9

Le grandi opere non si realizzano con la forza, ma con la perseveranza. (Samuel Johnson)

10

Le promesse, le grandi promesse, sono l'anima della pubblicità. (Samuel Johnson)

11

Meglio vivere ricchi, che morire ricchi. (Samuel Johnson)

12

Nel matrimonio ci son molti dolori, ma nel celibato non c'è alcun piacere. (Samuel Johnson)

13

Non abituarti a considerare i debiti soltanto un inconveniente: li scoprirai una calamità. (Samuel Johnson)

14

Non è importante il modo in cui in uomo muore, ma quello in cui vive: l'atto di morire non è importante, dura così poco. (Samuel Johnson)

15

Questo mondo, dove c'è tanto da fare e poco da sapere. (Samuel Johnson)

16

Tutti gli architetti vogliono vivere oltre la loro morte. (Philip Johnson)

17

Un secondo matrimonio è il trionfo della speranza sull'esperienza (S. Johnson)

18

Un uomo che si rende ridicolo quando è ubriaco non possiede l'arte dell'ubriacarsi. (Samuel Johnson)

JONATHAN

1

La vera arte del governo consiste nel non governare troppo. (Jonathan Shipley)

2

Le critiche sono la tassa che un uomo paga al pubblico per essere famoso. (Jonathan Swift)

3

Le parole giuste al posto giusto, fanno la vera definizione dello stile. (Jonathan Swift)

4

Nell'oratoria la più grande arte è nascondere l'arte. (Jonathan Swift)

JONES

1

Colui che sorride quando le cose vanno male ha pensato a qualcuno cui dare la colpa. (Jones)

2

L'esperienza è quella cosa meravigliosa che ti rende capace di riconoscere un errore quando tu lo commetti di nuovo (Franklin P. Jones)

3

Puoi imparare un sacco di cose dai bambini. Quanta pazienza hai, per esempio (Franklin P. Jones)

4

Solo le persone importanti possono permettersi di essere noiose (Constance Jones)

JONSON

1

Chi non conosce il male non ne sospetta alcuno. (Ben Jonson)

2

La miglior risposta alle calunnie è il silenzio. (Ben Jonson)

JOSEPH

1

Chi è fornito di argomenti pecuniari convincerà il proprio antagonista molto prima di chi trae argomenti dalla ragione e dalla filosofia (Joseph Addison)

2

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri. Uno di questi è non leggerli. (Joseph Brodsky)

3

Ci sono due specie di sciocchi: quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto (Charles-Joseph de Ligne)

4

Essere donna è terribilmente difficile perché consiste principalmente nel trattare con gli uomini. (Joseph Conrad)

5

Insegnare è imparare due volte (Joseph Joubert)

6

La gentilezza consiste nell'amare la gente più di quanto essa non meriti. (Joseph Joubert)

7

La lettura è per la mente quel che l'esercizio è per il corpo. (Joseph Addison)

8

La proprietà è furto. (Pierre Joseph Proudhon)

9

La terra è madre di tutti e tutti devono avere su essa eguali diritti. È come sperare che i fiumi possano andare contro corrente il credere che un uomo nato libero possa essere felice, quando lo si costringe e quando gli si toglie la libertà di andare dove vuole. (Joseph - Capo pellerossa)

10

Nessuna confessione religiosa ha tanto peccato per abuso di espressioni metafisiche quanto la matematica. (Ludwig Joseph Wittgenstein)

11

Non so cosa sia la vita di un mascalzone, non lo sono mai stato; ma quella di un uomo onesto è abominevole. (Joseph de Maistre)

12

Ogni nazione ha il governo che si merita. (Joseph Maistre)

13

Quelli che non si ritrattano mai amano se stessi più che la verità (Joseph Joubert)

14

Se di una cosa non si sa parlare, bisogna stare zitti. (Ludwig Joseph Wittgenstein)

15

Umore instabile ed incoerenza sono le maggiori debolezze della natura umana. (Joseph Addison)

16

Un'osservazione veramente buona sorprende il suo autore quanto il suo pubblico (Joseph Joubert)

JOSH

1

Conoscere se stessi non è soltanto la cosa più difficile, ma anche la più fastidiosa. (Josh Billings)

2

Le necessità sono poche, ma i bisogni infiniti. (Josh Billings)

JOUBERT

1

Insegnare è imparare due volte (Joseph Joubert)

2

La gentilezza consiste nell'amare la gente più di quanto essa non meriti. (Joseph Joubert)

3

Quelli che non si ritrattano mai amano se stessi più che la verità (Joseph Joubert)

4

Un'osservazione veramente buona sorprende il suo autore quanto il suo pubblico (Joseph Joubert)

JULES

1

Il successo degli altri mi disturba, ma molto meno che se fosse meritato (Jules Renard)

2

L'amore è come una clessidra: quando si riempie il cuore, si svuota il cervello (Jules Renard)

3

L'unica scusa del lavoro è la paura della noia. (Jules Renard)

4

Quel che al mondo ascolta più stupidaggini è forse un quadro da museo. (Edmond e Jules de Goncourt)

5

Scrivere è un modo di parlare senza essere interrotti (Jules Renard)

6

Si impiegano le lodi come i soldi: perché ci siano restituite con gli interessi (Jules Renard)

7

Un inglese non scherza mai quando si tratta di una cosa importante come una scommessa. (Jules Verne)

KAHLIL

1

Il desiderio è metà della vita; l'indifferenza è metà della morte. (Kahlil Gibran)

2

La generosità consiste nel dare più di quel che si potrebbe, l'orgoglio nel prendere meno di quanto si avrebbe bisogno. (Kahlil Gibran)

3

La perplessità è l'inizio della conoscenza. (Kahlil Gibran)

4

Persino le mani che fanno corone di spine sono da preferire alle mani oziose. (Kahlil Gibran)

5

Quando ci rivolgiamo gli uni agli altri per un consiglio noi riduciamo il numero dei nostri nemici. (Kahlil Gibran)

6

Quando l'amore vi chiama seguitelo. Benchè le sue vie siano ardue e ripide (Kahlil Gibran)

7

Sarai completamente in pace con il tuo nemico solo quando morirete entrambi. (Kahlil Gibran)

KANT

1

Agisci in modo da considerare l'umanità, sia nella tua persona, sia nella persona di ogni altro, sempre anche come scopo e mai come semplice mezzo. (Kant)

2

Datemi della materia, e con essa io creerò un mondo. (Immanuel Kant)

KARL

1

Cultura è quella cosa che i più ricevono, molti trasmettono e pochi hanno (Karl Kraus)

2

Da ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni. (Karl Marx)

3

Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo (Karl Kraus)

4

L'umanità non si propone che quei problemi che non può risolvere. (Karl Marx)

5

La critica dei giornali riesce sempre ad esprimere in quali rapporti è il critico con chi viene criticato. (Karl Kraus)

6

La guerra non è nulla più che un proseguimento della politica con altri mezzi. (Karl von Clausewitz)

7

La psicanalisi è quella malattia mentale in cui si ritiene di essere la terapia (Karl Kraus)

8

La psicoanalisi è quella malattia mentale di cui ritiene di esserne la terapia (Karl Kraus)

9

La teoria diventa una forza materiale appena conquista la massa. (Karl Marx)

10

Ma troverò mai il tempo per non leggere tante cose? (Karl Kraus)

11

Non avere un pensiero e saperlo esprimere: è questo che fa di uno un giornalista. (Karl Kraus)

12

Non si potrà mai sopravvalutare abbastanza una donna. (Karl Kraus)

13

Quando gli animali sbadigliano hanno un volto umano. (Karl Kraus)

14

Quanto poco c'è da fidarsi di una donna che si fa cogliere in flagrante fedeltà ! Oggi fedele a te, domani ad un altro. (Karl Kraus)

15

Signori, chi ha qualcosa da dire si faccia avanti, e taccia. (Karl Kraus)