PAROLE

FRASI (In blu le parole cliccabili)

GUSTI

1

Non fare agli altri ciò che vorresti che loro facessero a te. Possono avere gusti diversi dai tuoi. (George Bernard Shaw)

2

Son vari i gusti: disputarne è vano. (Casti).

GUSTO

1

A gusto guasto non è buono alcun pasto. (Proverbio)

2

Il palato distingue al gusto la selvaggina, così una mente assennata distingue i discorsi bugiardi. (Siracide)

3

Il prezzo carogusto al cibo. (Michel de Montaigne)

4

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità . (Plutarco)

5

La vera beneficenza, oggi, non consiste nel far l'elemosina. Consiste nell'ispirare all'uomo delle classi inferiori il rispetto di sé stesso, il sentimento della dignità umana; consiste nell'ispirargli, e più che con le parole con l'esempio, l'amor del lavoro, il culto del vero, il gusto del bello, l'abito del risparmio che mena all'indipendenza, il più prezioso di tutti i beni. (M. Lessona)

6

Mi sembra di godere più lietamente i piaceri di una casa estranea, e di apportarvi un gusto più spontaneo. (Michel de Montaigne)

7

Nessun piacere ha gusto per me se non lo posso comunicare. (Michel de Montaigne)

GWINNETT

1

Chiedere scusa significa stendere le fondamenta per un'offesa futura. (Ambrose Gwinnett Bierce)

2

L'irreligiosità: la principale fra le grandi fedi del mondo. (Ambrose Gwinnett Bierce)

HAI

1

Ascolta la voce della tua coscienza, che ti dice di fare il bene e di evitare il male. Prima di agire, interroga questo giudice infallibile, che hai dentro di te. (G. Nardi)

2

Come debbo chiamarti, vergine? Non hai aspetto mortale e la tua voce non è umana. (Virgilio)

3

Di quei mezzi di fortuna che hai sii saviamente economico; fuggi egualmente l'avarizia, che incrudelisce il cuore e mutua l'intelletto, e la prodigalità, che guida a vergognosi prestiti e a non lodevoli stenti (S. Pellico).

4

Figlio, hai peccato? Non farlo più e prega per le colpe passate. (Siracide)

5

Hai figli? Educali e sottomettili fin dalla giovinezza. (Siracide)

6

Hai figlie? Vigila sui loro corpi e non mostrare loro un volto troppo indulgente. (Siracide)

7

Hai udito una parola? Muoia con te! Stà sicuro, non ti farà scoppiare. (Siracide)

8

Hai una moglie secondo il tuo cuore? Non ripudiarla; ma di quella odiata non fidarti. (Siracide)

9

I mali che non hai, considerali altrettanti beni, e sarai lieto (Niccolò Tommaseo)

10

Il segreto del successo è la sincerità. Se riesci a fingerla, ce l'hai fatta. (Arthur Bloch)

11

L'opinione che hai della tua importanza ti perderà, poiché ti credi qualcosa (Menandro)

12

Le uniche ricchezze che avrai per sempre saranno quelle che hai donato. (Marziale)

13

Mantieni una religiosa riverenza dinanzi al giudizio divino, dinanzi allo sdegno dell'Onnipotente. Non volere, dunque, sondare l'operato dell'Altissimo. Esamina invece le tue iniquità: in quante cose hai errato e quante cose buone hai tralasciato. (T. da Kempis)

14

Mantieniti, su questa terra, come uno che è di passaggio; come un ospite, che non ha a che fare con le faccende di questo mondo. Mantieni libero il tuo cuore, e rivolto al cielo, perché non hai stabile dimora quaggiù. (T. da Kempis)

15

Nella giovinezza non hai raccolto; come potresti procurarti qualcosa nella vecchiaia? (Siracide)

16

Non compiacerti di te stesso, a causa della tua abilità e della tua intelligenza, affinché tu non spiaccia a Dio, a cui appartiene tutto ciò che di buono hai sortito dalla natura. (T. da Kempis)

17

Non dire al tuo prossimo: "Và, ripassa, te lo darò domani", se tu hai ciò che ti chiede. (Salomone)

18

Non dispiacerti di ciò che non hai potuto fare, rammaricati solo di quando potevi e non hai voluto (Mao)

19

Non fare attenzione a tutte le dicerie che si fanno, per non sentir che il tuo servo ha detto male di te, perché il tuo cuore sa che anche tu hai detto tante volte male degli altri. (Ecclesiaste)

20

Non garantire oltre la tua possibilità; se hai garantito, preòccupati di soddisfare. (Siracide)

21

Non giurate affatto: né per il cielo, perché è il trono di Dio; né per la terra, perché è lo sgabello per i suoi piedi; né per Gerusalemme, perché è la città del gran re. Non giurare neppure per la tua testa, perché non hai il potere di rendere bianco o nero un solo capello. Sia invece il vostro parlare sì, sì; no, no; il di più viene dal maligno. (Gesù)

22

Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna (Albert Einstein)

23

Non impoverire scialacquando con denaro preso a prestito, quando non hai nulla nella borsa. (Siracide)

24

Non imprestare a un uomo più forte di te; quello che gli hai prestato, consideralo come perduto. (Siracide)

25

Non puoi dire di conoscere un uomo finché non hai diviso un'eredità con lui. (Johann Caspar Lavater)

26

Non puoi restare sposato in una situazione in cui hai paura di addormentarti per l'eventualità che tua moglie ti tagli la gola. (Mike Tyson)

27

Non vantarti delle ricchezze, se ne hai, e neppure delle potenti amicizie; il tuo vanto sia in Dio, che concede ogni cosa, ed ama dare se stesso, sopra ogni cosa. (T. da Kempis)

28

Ora sei gladiatore e cavi gli occhi, prima eri oculista. Quello che ora fai da gladiatore, da medico l'hai fatto. (Marziale)

29

Per una cosa di cui non hai bisogno non litigare, non immischiarti nelle liti dei peccatori. (Siracide)

30

Perché affliggi il tuo servo in croce, o Pontico, dopo che gli hai tagliato la lingua? Non sai che il popolo ora dice quello che il tuo servo tace? (Marziale)

31

Perché osservi la pagliuzza nell'occhio del tuo fratello, mentre non ti accorgi della trave che hai nel tuo occhio? O come potrai dire al tuo fratello: permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio, mentre nell'occhio tuo c'è la trave? Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e poi ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello. (Gesù)

32

Puoi imparare un sacco di cose dai bambini. Quanta pazienza hai, per esempio (Franklin P. Jones)

33

Quando hai commesso un torto, non mentir mai per negarlo od attenuarlo. Debolezza turpe è la menzogna. Concedi d'aver errato, e la vergogna che ti costerà il concedere ti frutterà la lode dei buoni (S. Pellico).

34

Quando hai dolori e tribolazioni, allora è il momento per farti dei meriti. Giacché occorre che tu passi attraverso il "fuoco e l'acqua" prima di giungere nel refrigerio. E se non farai violenza a te stesso, non vincerai i tuoi vizi. (T. da Kempis)

35

Quando hai fatto un voto a Dio, non indugiare a soddisfarlo, perché egli non ama gli stolti: adempi quello che hai promesso. E' meglio non far voti, che farli e poi non mantenerli. (Ecclesiaste)

36

Ricorda sempre quali vantaggi hai conseguito; e quando guarderai quante persone di stanno davanti, pensa a quante ti stanno dietro. (Seneca)

37

Se ciò che dici non offende nessuno vuol dire che non hai detto niente. (Terence Trent D' Arby)

38

Se hai trovato il miele, mangiane quanto ti basta, per non esserne nauseato e poi vomitarlo. (Salomone)

39

Se hai un incarico complicato, affidalo ad un pigro: troverà la maniera più semplice di svolgerlo. (Arthur Bloch)

40

Se hai un sistema migliore insegnalo, altrimenti usa il mio. (Orazio Flacco)

41

Se hai uno schiavo, sia come te stesso, poiché l'hai acquistato con il sangue. (Siracide)

42

Se hai uno schiavo, trattalo come fratello, perché ne avrai bisogno come di te stesso. (Siracide)

43

Se puoi contare i tuoi soldi, non hai un miliardo di dollari. (Paul Getty)

44

Se tu non ti ricordi la più piccola follia a cui ti ha condotto l'amore, tu non hai amato. (William Shakespeare)

45

Tu mi hai rapito il cuore, sorella mia, sposa, tu mi hai rapito il cuore con un solo tuo sguardo, con una perla sola della tua collana! Quanto sono soavi le tue carezze, sorella mia, sposa, quanto più deliziose del vino le tue carezze. L'odore dei tuoi profumi sorpassa tutti gli aromi. (Cantico dei Cantici)

46

Umìliati, prima di cadere malato, e quando hai peccato, mostra il pentimento. (Siracide)

47

Vorrei catturare il tuo cuore ed i tuoi sentimenti e giocare con loro e poi abbandonarli, come tu hai fatto con me (Oscar Wilde)

HAMMURABI

1

Se qualcuno cava un occhio al figlio di un ricco, si caverà il suo occhio. (Hammurabi)

2

Se si spezza un osso di qualcuno, si spezzerà il suo osso. (Hammurabi)

3

Se un architetto costruisce per qualcuno una casa e non lo fa solidamente, e perciò la costruzione crolla e colpisce a morte il proprietario, quell'architetto dovrà essere ucciso. (Hammurabi)

4

Se un medico cura per una piaga un uomo libero e il paziente muore, al medico si faranno tagliare le mani. (Hammurabi)

HAN

1

Brev'ora han dato i cieli alla beltà mortale (Prati).

2

Difficile non è sapere, ma saper far uso di ciò che si sa. (Han Fei)

3

Libertade felice non rende / se non cresce fra miti costumi; / la sua luce più vivida splende / dove han loco virtude ed amor. (I. Rossi).

HANNO

1

Adoro gli scandali che riguardano gli altri, ma quelli che riguardano me non m'interessano. Non hanno il fascino della novità. (O. Wilde)

2

Amo gli scandali che riguardano gli altri, ma quelli che riguardano me non mi interessano. Non hanno il fascino della novità. (O. Wilde)

3

Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. (Gesù)

4

Certamente, la limitazione della libertà religiosa delle persone e delle comunità non è soltanto una loro dolorosa esperienza, ma colpisce innanzitutto la dignità stessa dell'uomo, indipendentemente dalla religione professata o dalla concezione che esse hanno del mondo. La limitazione della libertà religiosa e la sua violazione contrastano con la dignità dell'uomo e con i suoi diritti oggettivi. (Giovanni Paolo II)

5

Chiudete i ruscelli, o fanciulli, i prati hanno bevuto abbastanza. (Virgilio)

6

Ciascuno chiama idee chiare quelle che hanno lo stesso grado di confusione delle sue. (Marcel Proust)

7

Cultura è quella cosa che i più ricevono, molti trasmettono e pochi hanno (Karl Kraus)

8

Di là da certo segno, la ricchezza e la povertà hanno comune questa maledizione, che fanno dell'uomo uno schiavo (Arturo Graf)

9

E la luce risplende fra le tenebre, ma le tenebre non l'hanno ricevuta. (5 Giovanni evangelista 1)

10

E' ingiusto proibire ai preti di sposarsi. Per che cosa hanno meritato un simile privilegio. (R. Cerda)

11

Fa conto di essere andato ad Atene o a Rodi; scegli a tuo piacere la città: che importanza hanno gli usi e i costumi locali? Tu ci porti i tuoi. (Seneca)

12

Genio e follia hanno qualcosa in comune, entrambi vivono in un mondo diverso da quello che esiste per gli altri. (Schopenhauer)

13

Gl'italiani non hanno costumi: essi hanno delle usanze. (Giacomo Leopardi)

14

Gli animali non sono stupidi come si crede: non hannodottori, né avvocati. (L. Douquier)

15

Gli dei hanno voluto che il dolore seguisse sempre come compagno il piacere (Plauto)

16

Gli uomini eccellenti ritengono in ogni fortuna il medesimo animo e la loro medesima dignità; i deboli s'inebriano nella buona fortuna, attribuendo tutto il bene che hanno a quelle virtù che non conobbero mai: donde nasce che diventano insopportabili e odiosi a tutti coloro che hanno intorno (N. Machiavelli)

17

Gli uomini hanno gli anni che sentono, le donne quelli che mostrano. (Proverbio)

18

Gli uomini più saggi e più religiosi hanno vissuto fuggendo ogni fatto esteriore. (Michel de Montaigne)

19

Gli uomini sono tormentati dalle opinioni che hanno delle cose, non dalle cose per sé stesse, (Michel de Montaigne)

20

I bambini non hanno il senso del comico. (S. Freud)

21

I consigli sono raramente graditi. E quelli che ne hanno più bisogno sono anche sempre quelli a cui piacciono meno (Lord Chesterfeld)

22

I creditori hanno più memoria dei debitori (Benjamin Franklin)

23

I desideri naturali hanno limiti ben definiti, quelli nati da una falsa opinione non ne hanno: il falso non ha confini. (Seneca)

24

I figlioli di questo secolo hanno sempre i loro occhi rivolti alla terra; noi teniamoli fissi in alto. (S. Pio da Pietrelcina)

25

I grandi spiriti hanno sempre incontrato violenta opposizione da parte delle menti mediocri. (Albert Einstein)

26

I mariti hanno il dovere di amare le mogli come il proprio corpo, perché chi ama la propria moglie ama se stesso. (S. Paolo)

27

I matrimoni hanno la luna di miele; le vedovanze anche (A.Scholl)

28

I padri hanno molto da fare per riparare al fatto di avere dei figli (Friedrich Nietzsche)

29

I problemi degli uomini hanno tre cause: i soldi, le donne ed entrambi. (Carson)

30

I responsabili della cosa pubblica, i cittadini dei Paesi ricchi personalmente considerati, specie se cristiani, hanno l'obbligo morale-- secondo il rispettivo grado di responsabilità--di tenere in considerazione, nelle decisioni personali e di governo, questo rapporto di universalità, questa interdipendenza che sussiste tra i loro comportamenti e la miseria e il sottosviluppo di tanti milioni di uomini. (Giovanni Paolo II)

31

I santi di legno scolpito hanno certo fatto più per il mondo che quelli in carne e ossa. (Georg C. Lichtenberg)

32

I savi hanno più da imparare dai pazzi che i pazzi dai savi. (Michel de Montaigne)

33

I soldati hanno più da temere il loro capo che il nemico. (Michel de Montaigne)

34

I tedeschi sono come le donne, non potete scandagliarne le profondità; non ne hanno (Friederich Nietzsche)

35

Il consiglio è rifiutato da coloro che ne hanno più bisogno, cioè dagli ignoranti. (Leonardo Da Vinci)

36

Il male non consiste nell'"avere" in quanto tale, ma nel possedere in modo irrispettoso della qualità e dell'ordinata gerarchia dei beni che si hanno. Qualità e gerarchia che scaturiscono dalla subordinazione dei beni e dalla loro disponibilità all'"essere" dell'uomo ed alla sua vera vocazione. (Giovanni Paolo II)

37

Il sapone e l'istruzione non hanno effetti rapidi come un massacro, ma a lungo andare sono più micidiali. (Mark Twain)

38

L'amicizia è una fratellanza e, nel suo più alto senso, è il bello ideale della fratellanza. E' un accordo supremo di due o tre anime, non mai di molte, le quali son divenute come necessarie l'una all'altra; le quali hanno trovato l'una nell'altra la massima disposizione a capirsi, a giovarsi, a nobilmente interpretarsi, a spronarsi al bene (N. Tommaseo).

39

L'esperienza insegna che gli uomini dall'esperienza non hanno mai imparato nulla. (George Bernard Shaw)

40

La birra, la Bibbia e le sette virtù mortali hanno ridotto la nostra Inghilterra nelle attuali condizioni. (O. Wilde)

41

La cultura ha guadagnato soprattutto da quei libri con cui gli editori hanno perso. (Thomas Fuller)

42

La gloria si dà soltanto a coloro che l'hanno sempre sognata. (Charles De Gaulle)

43

La libertà non fondata sulla giustizia è una parola vuota, buona per nascondere illusioni. Proprio i più grandi tiranni del genere umano hanno glorificato a voce più alta la libertà. (S. Staszic)

44

La maggior parte di coloro che pensano di cambiare idea, non ne hanno mai avuta una. (Miguel de Unamuno)

45

La pace è inevitabile; la pace e la distensione non hanno alternative: l'alternativa è solo la morte, l'apocalisse, la distruzione totale, il progetto antigenesi. (C. La Pira)

46

La speranza è il solo bene che è comune a tutti gli uomini, e anche coloro che non hanno più nulla la possiedono ancora. (Talete)

47

Le donne hanno la passione di fare le cose pericolose. È una delle doti che ammiro di più in loro. Una donna sarebbe disposta a flirtare con chiunque purché la notassero. (O. Wilde)

48

Le donne nella libidine poi non sono da meno dei maschi: destinate per natura a un ruolo passivo (che gli dei le fulminino), hanno escogitato un genere così perverso di impudicizia da montare gli uomini. (Seneca)

49

Le donne non hanno mai niente da dire, ma lo sanno dire così bene ! (O. Wilde)

50

Le donne non perdono mai la testa per il semplice fatto che non ce l'hanno. (H. Jeanson)

51

Le donne possiedono un istinto meraviglioso: hanno la capacità di scoprire tutto tranne l'ovvio. (Oscar Wilde)

52

Le emozioni hanno il vantaggio di condurci fuori strada, mentre il vantaggio della scienza è quello di essere priva di emozioni. (O. Wilde)

53

Le forze motrici dell'arte sono gli stessi conflitti che portano altri individui alla nevrosi e che hanno indotto la società ad edificare le sue istituzioni. (S. Freud)

54

Le parole riferite hanno, come un altro suono, un senso diverso. (Michel de Montaigne)

55

Le religioni sono come le lucciole: per splendere hanno bisogno delle tenebre. (Arthur Schopenhauer)

56

Lodiamo gli altri in proporzione alla stima che essi hanno per noi (Charles de Montesquieu)

57

Lodiamo le persone in proporzione alla stima che hanno per noi (Charles de Montesquieu)

58

Marilyn Monroe aveva curve in posti dove le altre donne non hanno nemmeno i posti. (Cybill Shepard)

59

Meglio essere in due che uno solo, perché due hanno un miglior compenso nella fatica. Infatti, se vengono a cadere, l'uno rialza l'altro. Guai invece a chi è solo: se cade, non ha nessuno che lo rialzi. Inoltre, se due dormono insieme, si possono riscaldare; ma uno solo come fa a riscaldarsi? Se uno aggredisce, in due gli possono resistere e una corda a tre capi non si rompe tanto presto. (Ecclesiaste)

60

Mi hanno detto di ragionare col cuore, ma il cuore, come la testa, è un'inutile guida. (Dylan Thomas)

61

Nessuna donna è un genio. Le donne sono un sesso decorativo. Non hanno mai nulla da dire, ma lo dicono con grazia. (O. Wilde)

62

Non dare mai spiegazioni - i tuoi amici non ne hanno bisogno e i tuoi nemici non ci crederanno comunque. (Elbert Hubbard)

63

Non dimenticate l'ospitalità; alcuni, praticandola, hanno accolto degli angeli senza saperlo. (S. Paolo)

64

Occhio ai melliflui! / Non ti fidare d'un riso ingenuo, / d'un bel parlare. / Sul labbro il nettare, / ma dentro al seno / (all'erta, o incauto!) / hanno il veleno. (A. Stoppani)

65

Ogni qual volta si desidera una cosa contro il volere di Dio, subito si diventa interiormente inquieti. Il superbo e l'avaro non hanno mai requie; invece il povero e l'umile di cuore godono della pienezza della pace. (T. da Kempis)

66

Penso tra me e me quanti sono gli uomini che esercitano il corpo e quanto pochi quelli che esercitano la mente; quanta gente accorre a un passatempo inconsistente e vano, e che deserto intorno alle scienze; che animo debole hanno quegli atleti di cui ammiriamo i muscoli e le spalle. (Seneca)

67

Perché ti stupisci se viaggiare non ti serve? Porti in gito te stesso. Ti perseguitano i medesimi motivi che ti hanno fatto fuggire. (Seneca)

68

Quale vantaggio hanno i bugiardi? Che quando dicono la verità non sono creduti. (Aristotele)

69

Quando gli animali sbadigliano hanno un volto umano. (Karl Kraus)

70

Quando si è sicuri di avere ragione, non c'è bisogno di discutere con quelli che hanno torto. (Georges Wolinski)

71

Quasi tutti i dottori hanno la loro malattia preferita. (Henry Fielding)

72

Quello che ci piace negli amici è la considerazione che hanno di noi (Tristan Bernard)

73

Ricordate ,o sovrani, che la vostra autorità si esercita sul corpo dei vostri sudditi e che i re non hanno potere sui cuori. Ricordate che, se opprimete gli uomini in ciò che possiedono, non ne dominerete mai lo spirito. (Ardashir)

74

Sicuramente i più coraggiosi sono coloro che hanno la visione più chiara di ciò che li aspetta, così della gloria come del pericolo, e tuttavia l'affrontano. (Tucidide)

75

Solitamente un solo istante restituisce ciò che molti anni hanno tolto (Publilio Siro)

76

Tutte le idee che hanno enormi conseguenze sono sempre idee semplici. (Leone Tolstoj)

77

Tutti vogliono arrivare alla vecchiaia, ma quando ci sono arrivati e l'hanno provata, si pentono. (Euripide)

78

Una lunga disputa significa che entrambe le parti hanno torto. (Voltaire)

79

Uomini e meloni hanno questo in comune, che dal di fuori non si capisce se sono buoni. (Alessandro Morandotti)

80

Vi sono uomini che non hanno mai ucciso, eppure sono mille volte più cattivi di chi ha assassinato sei persone. (Fëdor Dostoevskij)

HANS

1

Gli uomini con talento trovano delle soluzioni, i geni scoprono dei problemi. (Hans Krailsheimer)

2

Solo i poeti riescono a farsi pagare i propri sogni; il resto dell'umanità sogna senza ricompensa. (Hans Hermann Kersten)

HAZLITT

1

Il miglior modo di insultare qualcuno consiste nel non fare caso ai suoi insulti. (William Hazlitt)

2

Il minimo dolore del nostro dito mignolo ci preoccupa e ci turba molto di più del massacro di milioni dei nostri simili (William Hazlitt)

3

Il silenzio è una delle grandi arti della conversazione. (William Hazlitt)

4

L'arte di riuscire simpatico consiste nel trovare simpatici gli altri. (William Hazlitt)

HAZRAT

1

Dotto è colui che sa che quello che conosce è insignificante confrontato a quello che non conosce (Hazrat Ali)

2

La vostra lingua vi fa dire le parole a cui l'avete abituata (Hazrat Ali)

3

Saggio è colui che non ritiene infallibile il suo giudizio e non si lascia abbagliare da tutto ciò che gli sembra buono (Hazrat Ali)

4

Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali)

HEINE

1

Che cos'è il piacere, se non un dolore straordinariamente dolce? (H. Heine)

2

E' dolce quello che tu mi dici, ma più dolce è il bacio che ho rubato alla tua bocca. (H. Heine)

3

Il commerciante ha in tutto il mondo la medesima religione. (Heine)

4

Ritengo gli uomini capaci di tutto; per questo non mi sono sposata. (Jutta Heine)

HELEN

1

Pensando al matrimonio, non è il legarsi a una donna che l'uomo teme: è il separarsi da tutte le altre. (Helen Rowland)

2

Tutti gli uomini cercano la donna ideale, specie dopo il matrimonio (Helen Rowland)

HELLMAN

1

La gente cambia, ma dimentica di comunicarlo agli altri (Lillian Hellman)

2

Le persone cambiano e si dimenticano di avvisare gli altri (Lillian Hellman)

HENRI

1

E' la mia opinione e io la condivido (Henri-Bonaventure Morrier)

2

I golosi si scavano la fossa con i denti. (Henri Estienne)

3

I politici fanno già tanto di buono quando non fanno nulla di male. (Henri Troyat)

4

L'amore è eterno, finchè dura (Henri de Régnier)

5

L'artista è un uomo che non prostituirà mai la sua arte, eccetto che per denaro. (Henri Meyers)

6

L'esitazione è caratteristica dell'intelligenza (Henri de Montherlant)

7

L'umanità geme, per metà schiacciata sotto il peso dei progressi che ha fatto. (Henri Louis Bergson)

8

L'umanità soffre, per metà schiacciata sotto il peso dei progressi che ha fatto (Henri Bergson)

9

La contemplazione è un lusso, l'azione una necessità. (Henri Bergson)

10

Le città dovrebbero essere costruite in campagna, dove l'aria è più salubre (Henri Monnier)

11

Mille cose avanzano, novecentonovantanove regrediscono: questo è il progresso (Henri Frederic Amiel)

12

Pensa da uomo d'azione e agisci da uomo di pensiero (Henri Louis Bergson)

13

Se gioventù sapesse, se vecchiaia potesse (Henri Estienne)

HENRIK

1

La vita familiare cessa di essere libera e bella appena essa è fondata sui prestiti ed i debiti. (Henrik Ibsen)

2

Strappa all'uomo medio le illusioni di cui vive e con lo stesso colpo gli strappi la felicità (Henrik Ibsen)

HENRY

1

A chi nulla è stato dato, nulla può essere richiesto. (Henry Fielding)

2

A questo mondo non si diventa ricchi per quello che si guadagna, ma per quello a cui si rinuncia (Henry Ward Beecher)

3

Il denaro è come un braccio o una gamba: o lo usi o lo perdi (Henry Ford)

4

Il pensiero porta l'uomo dalla schiavitù alla libertà. (Henry Wadsworth Longfellow)

5

Il valore genera l'invidia nelle menti meschine e l'emulazione nelle anime grandi. (Henry Fielding)

6

L'esercito convenzionale perde se non vince; la guerriglia vince se non perde. (Henry Kissinger)

7

L'uomo che viaggia solo può partire oggi; ma chi viaggia in compagnia deve aspettare che l'altro sia pronto. (Henry David Thoreau)

8

L'uomo più ricco è quello i cui piaceri sono più a buon mercato (Henry David Thoreau)

9

La bontà è l'unico investimento che non fallisce mai. (Henry David Thoreau)

10

La cosa bella dell'essere famosi è che, quando annoi le persone, queste pensano che sia colpa loro. (Henry Kissinger)

11

La democrazia è la forma di governo che dà ad ogni uomo il diritto di essere il proprio oppressore. (Henry Louis Mencken)

12

La giovinezza capita solo una volta nella vita. (Henry Wadsworth Longfellow)

13

La musica è il linguaggio universale dell'umanità. (Henry Wadsworth Longfellow)

14

La scienza compie un suicidio quando adotta un credo. (Thomas Henry Huxley)

15

La storia del mondo è la storia di pochi privilegiati. (Henry Miller)

16

Le cose buone sono tutte convenienti: quelle cattive sono tutte troppo care. (Henry David Thoreau)

17

Le donne sono capaci di tutto, gli uomini di tutto il resto (Henry de Règnier)

18

Mi sono fatto una regola di non bere mai alla luce del giorno e di non rifiutare mai da bere quando è buio. (Henry Louis Mencken)

19

Nessun uomo è felice, da sposato, se deve bere del gin peggiore di quello che era solito bere da scapolo. (Henry Louis Mencken)

20

Non esiste rimedio all'amore se non amare di più. (Henry D. Thoreau)

21

Non ho mai trovato il compagno che mi facesse così buona compagnia come la solitudine. (Henry David Thoreau)

22

Non è la morte, ma il morire, che è terribile. (Henry Fielding)

23

Ogni generazione ride delle vecchie mode, ma segue religiosamente le nuove. (Henry David Thoreau)

24

Pensare è il lavoro più arduo che ci sia, ed è probabilmente questo il motivo per cui così pochi ci si dedicano. (Henry Ford)

25

Quando i giovani di una nazione sono conservatori, già è suonata la sua campana a lutto. (Henry Ward Beecher)

26

Quasi tutti i dottori hanno la loro malattia preferita. (Henry Fielding)

27

Tutto ciò che è inutile è sempre rispettabile, per esempio la religione, i vestiti alla moda, la conoscenza della grammatica latina (Henry Louis Mencken)

28

Un ambasciatore è un uomo onesto mandato all'estero a dire bugie per il bene del suo paese. (Sir Henry Wotton)