PAROLE

FRASI (In blu le parole cliccabili)

DEFINITO

1

Nessuno può essere definito felice prima che sia morto. (Solone)

2

Un amore definito è un amore finito (André Berthet)

DEFINIZIONE

1

Le parole giuste al posto giusto, fanno la vera definizione dello stile. (Jonathan Swift)

2

Mi domando chi ha mai detto che l'uomo è un animale ragionevole. È stata la definizione più prematura che sia stata data. L'uomo è molte cose, ma non è ragionevole. (O. Wilde)

DEGNA

1

Al cielo rivolgi continue preghiere e sospiri e lacrime, affinché, dopo la morte, la tua anima sia degna di passare felicemente al Signore. (T. da Kempis)

2

L'uomo assennato ha fiducia nella legge, la legge per lui è degna di fede come un oracolo. (Siracide)

3

Una vita senza ricerca non e' degna di essere vissuta. (Socrate)

DEGNI

1

Le anime generose ricevono più offesa dall'essere adulate che ingiurate; sì perché si dolgono dell'offesa che fa l'adulatore al vero e agli uomini degni di lode e alla propria dignità. (N. Tommaseo)

2

Non insultare un uomo convertito dal peccato, ricòrdati che siamo tutti degni di pena. (Siracide)

DEGNO

1

Chi non è pronto a morire per la sua fede non è degno di professarla. (Benito Mussolini)

2

Colui che non è pronto a soffrire ogni cosa e ad ubbidire al suo Diletto, non è degno di essere chiamato uomo d'amore; questi deve abbracciare con slancio tutte le avversità e le amarezze per il suo Diletto, senza da ciò deflettere, qualsiasi evidenza si frapponga. (T. da Kempis)

3

Io sono l'infimo degli apostoli, e non sono degno neppure di essere chiamato apostolo, perché ho perseguitato la Chiesa di Dio. (S. Paolo)

4

L'uomo a cui è dato soffrire più degli altri, è degno di soffrire più degli altri. (D'Annunzio)

DELACROIX

1

L'artista che mira alla perfezione in tutto, in nulla la raggiungerà. (Eugene Delacroix)

2

L'uomo è un animale sociale che detesta i suoi simili. (Delacroix)

DELANO

1

La nazione che distrugge il suo suolo distrugge se stessa. (Franklin Delano Roosevelt)

2

Più che una fine della guerra, vogliamo la fine dei principi di tutte le guerre. (Franklin Delano Roosevelt)

3

Quanti sono gli esperti, tante sono le opinioni. (Franklin Delano Roosevelt)

DELICATI

1

Ai temperamenti delicati e complicati succede sempre così: le forti passioni, li schiacciano o ne vengono schiacciate, li uccidono o ne vengono uccise. (O. Wilde)

2

La terra senza l'uomo non è che un vasto deserto, o per dir meglio un sepolcro; ella abbisogna delle mani di lui per esser coltivata; cosicché a ragione lo riguarda come un signore e sovrano, ed, attenta in riconoscerne le cure e il dominio, secondo il corso delle stagioni ora gli offre i più vaghi fiori ora i frutti più delicati ed eccellenti. (Ganganelli)

DELITTO

1

Chi perdona un delitto ne diventa complice. (Voltaire)

2

Colui al quale il delitto porta giovamento, quello ne è l'autore. (Seneca)

3

Colui che può negar Dio davanti a una notte stellata, davanti alla sepoltura dei suoi più cari, davanti al martirio, è grandemente infelice o grandemente colpevole. Il primo ateo fu senza alcun dubbio un uomo che aveva celato un delitto agli altri uomini e cercava, negando Dio, liberarsi dell'unico testimonio a cui non poteva celarlo e soffocare il rimorso che lo tormentava (G. Mazzini).

4

Ha commesso il delitto colui al quale il delitto è utile. (Cicerone)

5

Il castigo del delitto sta nell'averlo commesso; la pena che vi aggiunge la legge è superflua (Anatole France)

6

Il delitto è sempre volgare; la volgarità è sempre delitto (Oscar Wilde)

7

Il diritto d'associazione è sacro come la religione, che è l'associazione delle anime. Voi siete figli di Dio: siete, dunque, fratelli; e chi può senza delitto limitare l'associazione, la comunione tra fratelli? (G. Mazzini).

8

Ogni delitto è volgare, proprio come è un delitto la volgarità. (O. Wilde)

9

Perché una pena ottenga il suo effetto, basta che il male della pena ecceda il bene del delitto (C.Beccaria)

10

Si vergogni la fortuna del suo delitto. (Fedro)

DELIZIE

1

Dal cuore della fonte di delizie sgorga un rivolo amaro che tra i fiori stessi ci tortura. (Lucrezio)

2

Quanto sei bella e quanto sei graziosa, o amore, figlia di delizie! La tua statura rassomiglia a una palma e i tuoi seni ai grappoli. (Cantico dei Cantici)

DELLO

1

Allora ho pensato: "Anche a me toccherà la sorte dello stolto! Allora perché ho cercato d'esser saggio? Dov'è il vantaggio?". E ho concluso: "Anche questo è vanità". Infatti, né del saggiodello stolto resterà un ricordo duraturo e nei giorni futuri tutto sarà dimenticato. Allo stesso modo muoiono il saggio e lo stolto. (Ecclesiaste)

2

Dello schiavo, che è uno strumento vivente, bisogna aver cura nella misura in cui è buono al lavoro. (Aristotele)

3

I saggi fanno tesoro della scienza, ma la bocca dello stolto è un pericolo imminente. (Salomone)

4

L'allegrezza clamorosa, figlia talvolta dello stravizio, talvolta di una immaginazione irregolare, per lo più di una sensibilità ottusa e piccolezza di spirito, trova pascolo nella goffa derisione degli astanti e nella rappresentazione di atti sguaiati, plebei, villani, (M. Gioia)

5

L'interno dello stolto è come un vaso rotto, non potrà contenere alcuna scienza. (Siracide)

6

L'ubriachezza accresce l'ira dello stolto a sua rovina, ne diminuisce le forze e gli procura ferite. (Siracide)

7

L'uomo prudente ha la sapienza davanti a sé, ma gli occhi dello stolto vagano in capo al mondo. (Salomone)

8

La sapienza dello scriba si deve alle sue ore di quiete; chi ha poca attività diventerà saggio. (Siracide)

9

Le colpe dello scassinatore sono le virtù del finanziere. (George Bernard Shaw)

10

Le parole dello stolto sono la verga del suo orgoglio; le labbra dei saggi sono la loro difesa (Salomone)

11

Le parole giuste al posto giusto, fanno la vera definizione dello stile. (Jonathan Swift)

12

Non essere precipitoso con la bocca e il tuo cuore non si affretti a proferir parola davanti a Dio, perché Dio è in cielo e tu sei sulla terra; perciò le tue parole siano parche, poiché dalle molte preoccupazioni vengono i sogni e dalle molte chiacchiere il discorso dello stolto. (Ecclesiaste)

13

Quello che tu chiami schiavo pensa che è nato come te, gode dello stesso cielo, respira la stessa aria, vive e muore, come viviamo e moriamo noi. Puoi vederlo libero cittadino ed egli può vederti schiavo. (Seneca)

14

Ruota di carro il sentimento dello stolto, il suo ragionamento è come l'asse che gira. (Siracide)

15

Se la donna varca il fiore / di gioventù, non farle il computista / se a contar gli anni suoi commette errore. / A correggerla, dimmi, che s'acquista? / Lascia pur che al quaranta faccia incaglio / e scenda al trentanove, tu fa vista / di non esserti accorto dello sbaglio (L. Borsini).

16

Se tra i genitori avvengono liti o se il matrimonio è infelice, per i bambini sarà preparato il terreno per la più grave predisposizione ai disturbi dello sviluppo sessuale o alle malattie nevrotiche. (S. Freud)

17

Siamo tutti schiavi dello stesso destino; se uno nasce, deve morire. (Seneca)

18

Via, mettiamo la scure alla radice, cosicché, liberati dalle passioni, raggiungiamo la pace dello spirito. (T. da Kempis)

DELUSI

1

Gli uomini si sposano perché sono stanchi, le donne perché sono curiose. Entrambi vengono delusi. (Oscar Wilde)

2

La nevrosi è oggi quel che era in altri tempi il convento, in cui solevano trovare rifugio tutti i delusi della vita e tutti coloro che si sentivano troppo deboli per affrontarla. (S. Freud)

DEMOCRAZIA

1

Democrazia è il nome che diamo al popolo ogni volta che abbiamo bisogno di lui. (G. A. de Caillavet)

2

La democrazia fondata sull'uguaglianza assoluta è la più assoluta tirannide. (Cesare Cantù)

3

La democrazia funziona quando a decidere sono in due e uno è malato.(Winston Churchill)

4

La democrazia sostituisce l'elezione da parte dei molti incompetenti all'incarico affidato dai pochi corrotti. (George Bernard Shaw)

5

La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo. (Abraham Lincoln)

6

La democrazia è l'arte di far credere al popolo che esso governi. (L. Latzarus)

7

La democrazia è la forma di governo che dà ad ogni uomo il diritto di essere il proprio oppressore. (Henry Louis Mencken)

8

La differenza fra una democrazia e una dittatura è che in una democrazia prima voti e dopo prendi ordini; in una dittatura non devi perdere tempo a votare. (C. Bukowski)

9

La peggior democrazia è preferibile alla migliore delle dittature (Ruy Barbosa)

10

La tragedia delle democrazie moderne è che non sono ancora riuscite a realizzare la democrazia. (Jacques Maritain)

DEMOCRITO

1

Fama e ricchezza senza l'intelligenza non sono possessi sicuri. (Democrito)

2

L'uomo è un piccolo mondo. (Democrito)

3

Secondo me, una persona vale quanto tutto il popolo e il popolo quanto una sola persona. (Democrito)

4

Spesso il vivere a lungo non è un lungo vivere, ma un lungo morire. (Democrito)

DEMONIO

1

Il demonio si serve di coloro che fanno discorsi impuri, come un cacciatore avveduto, il quale, del canto di un uccello preso, si serve per attirare nella rete gli altri (S. Efrem).

2

Sii forte negli assalti delle tentazioni del demonio e rifugiati sotto la protezione del tuo Angelo Custode, che è sempre pronto ad aiutarti ed a guidarti. (G. Nardi)

DENARI

1

I denari vengono di passo e se ne vanno di galoppo. (Proverbio)

2

Lo scrigno degli avari e simile all'inferno: se c'entrano i denari, non escono in eterno (P. L. Grossi).

DENARO

1

Bisogna scegliere nella vita tra il guadagnare denaro e lo spenderlo. Non si ha il tempo per fare tutt'e due le cose (Edouard Bourdet)

2

C'è più difficoltà a conservare il denaro che a procurarselo. (Michel de Montaigne)

3

Gli uomini spesso producono denaro falso, ma molto più spesso il denaro produce uomini falsi. (J. Harris)

4

Il denaro fa l'uomo ricco, l'educazione lo fa signore. (Proverbio)

5

Il denaro non dà la felicità. Figuriamoci la miseria (W.Allen)

6

Il denaro è come il letame che non serve se non è sparso. (F.Bacone)

7

Il denaro è come le donne: per tenerlo, bisogna occuparsene. (F. Bourdet)

8

Il denaro è come un braccio o una gamba: o lo usi o lo perdi (Henry Ford)

9

Il denaro è inodore. (Tito Flavio Vespasiano)

10

Il denaro è un buon servo, ma un cattivo padrone. (Proverbio)

11

Il denaro è un servo se ne sai usare, un padrone se non ne sai usare. (P. Virro)

12

L'amore del denaro cresce tanto quanto cresce il denaro (Giovenale)

13

L'amore per il denaro è il più grave pericolo per la moralità (Napoleone Buonaparte)

14

L'artista è un uomo che non prostituirà mai la sua arte, eccetto che per denaro. (Henri Meyers)

15

La gente ricca, in genere, ottiene anche quello che con il denaro non si può comprare. (Jacques Tati)

16

Le connessioni fra il complesso di interesse per il denaro e quello della defecazione, che sembrano completamente dissimili, appaiono essere le più estese di tutte. (S. Freud)

17

Le persone altruiste danno via il denaro perché sono troppo stupide o troppo pigre per spenderlo bene per se stesse. (Edward Morgan Forster)

18

Non c'è niente di tanto sacro che il denaro non possa violare, niente di tanto forte che il denaro non possa espugnare (Marco Tullio Cicerone)

19

Non impoverire scialacquando con denaro preso a prestito, quando non hai nulla nella borsa. (Siracide)

20

Non maltrattate le bestie, ma abbiatene cura, ché potete cosi esercitare qualche facoltà e del corpo e della mente e dell'animo vostro: potete anche osservare e imparare. Ma non prendete ad allevarle e mantenerle per mero trastullo, ch'è perditempo e spesa non tantodenaro quanto d'affetto, il quale poi è negato alle persone a cui più si deve: onde la passione per le bestie diventa insieme ingiustizia e ridicolezza (N. Tommaseo).

21

Per amor del denaro molti peccano, chi cerca di arricchire procede senza scrupoli. (Siracide)

22

Per disprezzare il denaro bisogna averne moltissimo. (C. Deneuve)

23

Progresso vuol dire che per tutto occorre sempre meno tempo e sempre più denaro. (Frank Sinatra)

24

Può darsi che il denaro rovini il carattere; ma certamente la sua mancanza non lo migliora. (John Ernst Steinbeck)

25

Quando chi lo interrogava chiese: "Che ne pensi del prestito del denaro?" Catone rispose: "Che ne pensi dell'omicidio?" (Marco Tullio Cicerone)

26

Quando il tempo è denaro, sembra morale risparmiarlo, specialmente il proprio. (Theodor W. Adorno)

27

Quando si parla di denaro non devi mai essere il primo a parlare di cifre. (S. A. Yamani)

28

Quando una persona con esperienza incontra una persona con denaro, la persona con esperienza ottiene il denaro. E la persona con il denaro ottiene un po' d'esperienza. (L. Lauder)

29

Se giudichi il denaro un bene, ti angustierà una povertà falsa. (Seneca)

30

Se vuoi valutare te stesso, metti da parte il denaro, la casa, la tua posizione, esaminati all'interno. (Seneca)

31

Si dice che il denaro non dà la felicità. Senza dubbio ci si riferisce al denaro degli altri (Sacha Guitry)

32

Si può ragionevolmente ritenere che chi pensa che il denaro possa tutto sia egli stesso disposto a tutto per il denaro. (Benjamin Franklin)

33

Un'opera d'arte redime il tempo. E comprarla redime il denaro. (William Gaddis)

34

Una buona fama è un bene più sicuro del denaro. (Publilio Siro)

DENIS

1

L'ignoranza è meno lontana dalla verità del pregiudizio. (Denis Diderot)

2

L'uomo si crede savio quando la sua pazzia sonnecchia. (Denis Diderot)

3

La superstizione immagina le cose più stravaganti e grossolane, piuttosto che restare a riposo. (Denis Diderot)

4

Si corre lo stesso rischio a credere troppo che a credere troppo poco (Denis Diderot)

DENTE

1

Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente; ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l'altra; e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà a fare un miglio, tu fanne con lui due. (Gesù)

DENTI

1

Come l'aceto ai denti e il fumo agli occhi così è il pigro per chi gli affida una missione. (Salomone)

2

Come sei bella, amica mia, come sei bella! Gli occhi tuoi sono colombe, dietro il tuo velo. Le tue chiome sono un gregge di capre, che scendono dalle pendici del Gàlaad. I tuoi denti come un gregge di pecore tosate, che risalgono dal bagno; tutte procedono appaiate, e nessuna è senza compagna. Come un nastro di porpora le tue labbra e la tua bocca è soffusa di grazia; come spicchio di melagrana la tua gota attraverso il tuo velo. (Cantico dei Cantici)

3

I golosi si scavano la fossa con i denti. (Henri Estienne)

4

Il lupo assalta con i denti, il toro con le corna. (Orazio)

5

L'uomo, a forza di cibi succulenti, scava la fossa con i propri denti. (Proverbio)

6

Rendimi storpio di una mano, zoppo di una gamba, fammi crescere la gobba, fammi cadere i denti: purché continui a vivere, va bene; conservami la vita anche su un palo di tortura. (Mecenate)

7

Tutti siamo nati per aiutarci l'uno con l'altro, come i piedi, le mani, le palpebre e i denti di sopra e di sotto. Per questo, è contro natura farsi del male reciprocamente. (Marco Aurelio)

DENTRO

1

Ascolta la voce della tua coscienza, che ti dice di fare il bene e di evitare il male. Prima di agire, interroga questo giudice infallibile, che hai dentro di te. (G. Nardi)

2

Chi scava una fossa ci casca dentro e chi disfà un muro è morso da una serpe. (Ecclesiaste)

3

Chi scava una fossa vi cadrà dentro, chi tende un laccio vi resterà preso. (Siracide)

4

Come uno è di dentro, così giudica di fuori. Chi è puro di cuore è tutto preso dalla gioia, per quanta gioia è nel mondo. Se, invece, da qualche parte, ci sono tribolazioni ed angustie, queste le avverte di più chi ha il cuore perverso. (T. da Kempis)

5

Il destino non viene da lontano. Cresce dentro ciascuno di noi (Platone)

6

L'ordine non è una pressione imposta alla società dal di fuori, ma un equilibrio instaurato dal di dentro. (José Ortega y Gasset)

7

L'uomo interiore, prima di occuparsi di altre cose, guarda dentro di sé; e, intento diligentemente a se stesso, è portato a tacere degli altri. Solamente se starai zitto sugli altri, guardando specialmente a te stesso, giungerai a una vera e devota interiorità. (T. da Kempis)

8

La fortuna guida dentro il porto anche navi senza pilota. (William Shakespeare)

9

Non ci è permesso scegliere la cornice del nostro destino. Ma ciò che vi mettiamo dentro è nostro. (Dag Hammarskjöld)

10

Non viene dall'esterno il nostro male: è dentro di noi, sta nelle stesse nostre viscere e, perciò, difficilmente possiamo guarire: ignoriamo di essere malati. (Seneca)

11

Occhio ai melliflui! / Non ti fidare d'un riso ingenuo, / d'un bel parlare. / Sul labbro il nettare, / ma dentro al seno / (all'erta, o incauto!) / hanno il veleno. (A. Stoppani)

12

Scava dentro di te, perché dentro di te è la fonte del bene e zampillerà senza fine, se continuerai a scavare. (Marco Aurelio)

13

Un cuore generoso non deve mai nascondere i suoi pensieri: deve farsi vedere fin dentro. (Michel de Montaigne)

14

Vano e di breve durata è il conforto che viene dagli uomini; santo e puro è quello che la verità fa sentire dal di dentro. L'uomo pio si porta con sé, dappertutto, il suo consolatore, Gesù, e gli dice: o Signore Gesù, stammi vicino in ogni luogo e in ogni tempo. (T. da Kempis)

DERISIONE

1

Derisione e insulto per il superbo, la vendetta, come un leone, lo attende al varco. (Siracide)

2

L'allegrezza clamorosa, figlia talvolta dello stravizio, talvolta di una immaginazione irregolare, per lo più di una sensibilità ottusa e piccolezza di spirito, trova pascolo nella goffa derisione degli astanti e nella rappresentazione di atti sguaiati, plebei, villani, (M. Gioia)

DERISO

1

Chi manca di valore e tuttavia esalta le sue opere, inganna chi non lo conosce, ma viene deriso da chi sa valutarlo. (Fedro)

2

Giustamente può essere deriso chi, privo di valore, fa lo spaccamontagne. (Fedro)

3

Non dire prima ciò che intendi fare, se non ci riuscirai, sarai deriso (Pittaco)

DERISORE

1

Chi ammonisce il derisore, se ne attira lo scherno, e chi rimprovera l'empio se ne guadagna l'insulto (Salomone)

2

Di sé stesso il lodatore trova presto un derisore. (Proverbio)

DERIVA

1

Chiunque sia in grado di penetrare le cause determinanti delle malattie nervose si convincerà presto che il loro aumento nella nostra società deriva dall'intensificazione delle restrizioni sessuali. (S. Freud)

2

Dalla culla e non dalla scuola deriva l'eccellenza di qualunque ingegno. (Pietro Aretino)

3

Il vero piacere deriva dall'attività della mente e dall'esercizio del corpo: questi vanno sempre di pari passo. (Humboldt)

4

La vera conoscenza deriva soltanto o da un sospetto o da una rivelazione. (H. Melville)

5

Ogni re deriva da una stirpe di schiavi ed ogni schiavo ha dei re tra i suoi antenati. (Platone)

DESCARTES

1

La lettura di ogni buon libro è come una conversazione con le persone migliori dei secoli passati. (René Descartes)

2

La prima regola è stata di non accettare una cosa per vera finché non la riconoscessi per tale senza neppure un dubbio. (René Descartes)

3

Viaggiare è quasi lo stesso che conversare con quelli dei secoli passati. (René Descartes)

DESERTO

1

Dove fanno il deserto lo chiamano pace. (Tacito)

2

Il peccatore somiglia ad un deserto che nulla produce e ricetta solo insetti nocivi o animali selvaggi. Comtutto squallido dove manca Iddio! Quale arsura ove non cade la rugiada celeste! Quale sterilità ove il sole non feconda! (S. Tommaso da Villanova).

3

La terra senza l'uomo non è che un vasto deserto, o per dir meglio un sepolcro; ella abbisogna delle mani di lui per esser coltivata; cosicché a ragione lo riguarda come un signore e sovrano, ed, attenta in riconoscerne le cure e il dominio, secondo il corso delle stagioni ora gli offre i più vaghi fiori ora i frutti più delicati ed eccellenti. (Ganganelli)

4

Non c'è deserto peggiore che una vita senza amici: l'amicizia moltiplica i beni e ripartisce i mali. (Gracian)

5

Penso tra me e me quanti sono gli uomini che esercitano il corpo e quanto pochi quelli che esercitano la mente; quanta gente accorre a un passatempo inconsistente e vano, e che deserto intorno alle scienze; che animo debole hanno quegli atleti di cui ammiriamo i muscoli e le spalle. (Seneca)

DESIDERA

1

Chi desidera eccellere deve misurarsi in ciò che è di per sé eccellente. (Epitteto)

2

Chi desidera la pace, si prepari alla guerra. (Vegezio)

3

Chi si accorge che le cose lasciate erano meglio di ciò che desidera, torni indietro senza pensarci e riprenda la sua vita di sempre. (Orazio)

4

Ciò che veramente desidera colui che chiede la mano di una donna, è il resto del corpo. (Enrique J. de Poncela)

5

Come il cervo assetato desidera la fonte delle acque, così l'anima mia desidera Te, o Signore. (Salmi)

6

Dà a chi ti domanda e a chi desidera da te un prestito non volgere le spalle. (Gesù)

7

Già da un pezzo, da quando non usiamo più vendere i voti, il popolo non si preoccupa più di nulla; una volta distribuiva comandi, fasci, legioni, tutto. Ora se ne infischia e due cose soltanto desidera ansiosamente: pane e giochi. (Giovenale)

8

Il futuro che ci mostra il sogno non è quello che accadrà, ma quello che vorremmo accadesse. La mente popolare si comporta qui come fa generalmente: crede in ciò che desidera. (S. Freud)

9

Il mondo si fa ingannare facilmente in ciò che desidera. (Michel de Montaigne)

10

L'occhio desidera grazia e bellezza, ma più ancora di esse il verde dei campi. (Siracide)

11

Non badare ai sogni: ciò che la mente umana desidera, quando è sveglia lo spera, nel sogno lo vede realizzato. (Catone)

12

Non si desidera ciò che è facile ottenere (Ovidio)

13

Non si desidera mai ardentemente ciò che si desidera solo con la ragione. (F. de la Rochefoucauld)

14

Ogni qual volta si desidera una cosa contro il volere di Dio, subito si diventa interiormente inquieti. Il superbo e l'avaro non hanno mai requie; invece il povero e l'umile di cuore godono della pienezza della pace. (T. da Kempis)

15

Quando la si desidera, una cosa sembra straordinaria, ma dopo averla ottenuta nessuno è soddisfatto. (Seneca)

16

Quanto più uno desidera elevarsi spiritualmente, tanto più la vita presente gli appare amara, perché constata pienamente le deficienze dovute alla corrotta natura umana. (T. da Kempis)

17

Quanto é saggio e prudente l'uomo che, durante la vita, si sforza di essere quale desidera esser trovato al momento della morte! (T. da Kempis)

DESIDERANO

1

Gli abusi nascono dove gli uomini li desiderano; e gli uomini li desiderano quando sono corrotti. (A. Manzoni)

2

Gli uomini che desiderano conoscere il mondo devono imparare a conoscerlo nei particolari. (Eraclito)

3

Le donne devono stare tranquille in chiesa e avervi sempre un posto in secondo ordine. Se desiderano sapere qualcosa, devono chiederlo ai loro mariti a casa, perché è brutto che una donna parli in chiesa. (S. Paolo)

4

Nulla gli uomini desiderano maggiormente conservare, e nulla meno risparmiare, della loro vita. (J. De la Bruyère)

5

Tutti desiderano possedere la conoscenza, ma relativamente pochi sono disposti a pagarne il prezzo. (Giovenale)

6

Tutti gli uomini per natura desiderano di sapere. (Aristotele)

DESIDERARE

1

La felicità non consiste nell'acquistare e nel godere, ma nel non desiderare nulla, perché consiste nell'essere liberi (Epitteto)

2

La vera gloria si deve amare e desiderare, ma troppo s'inganna chi la colloca nell'aura popolare o faziosa. La vera gloria è nei posteri, e niuno può ottenerla, se, vivendo, non ebbe l'approvazione della sua coscienza. (V. Monti)

3

Non fa differenza tra desiderare e avere. (Seneca)

4

Signore, fa che io possa sempre desiderare più di quanto riesca a realizzare (Michelangelo Buonarroti)

DESIDERI

1

Bisogna indirizzare e fermare i nostri desideri alle cose più agevoli e vicine. (Michel de Montaigne)

2

Che cosa aspetti? Di aver esaudito tutti i tuoi desideri? Non arriverà mai quel momento. (Seneca)

3

Due sono le ali che permettono all'uomo di sollevarsi al di sopra delle cose terrene, la semplicità e la libertà: la semplicità, necessaria nella intenzione; la libertà, necessaria nei desideri. La semplicità tende a Dio; la libertà raggiunge e gode Dio. (T. da Kempis)

4

I desideri naturali hanno limiti ben definiti, quelli nati da una falsa opinione non ne hanno: il falso non ha confini. (Seneca)

5

I nostri desideri ringiovaniscono senza posa. (Michel de Montaigne)

6

La nostra teoria dei sogni considera i desideri che risalgono all'infanzia come la forza motrice indispensabile per la formazione dei sogni. (S. Freud)

7

Non seguire le passioni; poni un freno ai tuoi desideri. (Siracide)

8

Se ami la libertà, restringi i tuoi desideri. (Proverbio)

9

Se desideri la sapienza, osserva i comandamenti; allora il Signore te la concederà. (Siracide)

10

Se per vivere bastassero i desideri, i poveri andrebbero in carrozza. (Proverbio)

11

Se vuoi rendere ricca una persona, non devi aumentargli i beni, ma diminuirne i desideri. (Seneca)

12

Tutti abbiamo dei desideri che preferiremmo non svelare ad altre persone e desideri che non ammettiamo nemmeno di fronte a noi stessi. (S. Freud)

13

Vanità è ricercare le ricchezze, destinate a finire, e porre in esse le nostre speranze. Vanità è pure ambire agli onori e montare in alta condizione. Vanità è seguire desideri carnali e aspirare a cose, per le quali si debba poi essere gravemente puniti. (T. da Kempis)

DESIDERIAMO

1

Immagina di abbracciare l'immensità del tempo e l'universo, e poi paragona all'infinito quella che chiamiamo vita umana: vedrei come è poca cosa questa vita che desideriamo e cerchiamo di prolungare. (Seneca)

2

Molte volte ci crediamo poco felici, perché non abbiamo tutti quei beni che desideriamo; e non riflettiamo ai molti mali di cui siamo esenti, dei quali se uno ci sopravvenisse, stimeremmo felicità somma essere liberati. (R. Lambruschini).

3

Sempre tendiamo verso ciò che è vietato, e desideriamo ciò che ci è negato (Ovidio)

DESIDERIO

1

Ci sono due tragedie nella vita: non riuscire a soddisfare un desiderio e soddisfarlo. (Oscar Wilde)

2

E' la paura di morire, non il desiderio di vivere, che tiene il pazzo attaccato al corpo. (Michel de Montaigne)

3

Finché ho un desiderio, ho una ragione per vivere. La soddisfazione è la morte. (George Bernard Shaw)

4

Il desiderio di accrescere la saggezza e la scienza fu la prima rovina del genere umano. (Michel de Montaigne)

5

Il desiderio di gloria è l'ultima aspirazione di cui riescono a liberarsi anche gli uomini più saggi. (Tacito)

6

Il desiderio non può, per la sua stessa natura, essere soddisfatto, ma la maggior parte degli uomini vive solo per soddisfarlo. (Aristotele)

7

Il desiderio è l'essenza dell'uomo. (Benedetto Spinoza)

8

Il desiderio è metà della vita; l'indifferenza è metà della morte. (Kahlil Gibran)

9

Il massimo desiderio sessuale di un uomo è una vergine con l'esperienza di una puttana. (Edward Dahlberg)

10

Il nostro desiderio disprezza e trascura ciò che ha fra le mani, per correre appresso a quello che non ha. (Michel de Montaigne)

11

Il nostro desiderio è irresoluto e incerto; non sa otteneregodere in misura giusta. (Michel de Montaigne)

12

L'arte non ha nessuna influenza sulle azioni: annulla il desiderio di agire. (O. Wilde)

13

L'eccesso e la sregolatezza del nostro desiderio supera tutte le invenzioni che noi cerchiamo per soddisfarlo. (Michel de Montaigne)

14

L'uomo energico, l'uomo di successo, è colui che riesce, a forza di lavoro, a trasformare in realtà le sue fantasie di desiderio. (S. Freud)

15

La giustizia è il fermo e assiduo desiderio di rendere a ciascuno il dovuto. (Giustiniano)

16

La principale forza motrice della terapia è la sofferenza del paziente con il desiderio, che ne scaturisce, di guarire. (S. Freud)

17

Le donne ci ispirano il desiderio di creare capolavori e ci impediscono sempre di realizzarli. (O. Wilde)

18

Madre, sposa, sorella, la donna è la carezza della vita, la soavità dell'affetto diffusa sulle tue fatiche, un riflesso sull'individuo della Provvidenza amorevole che veglia sull'umanità. Il primo santo bacio d'amica insegna all'uomo la speranza, la fede nella vita; e l'amore e la fede creano il desiderio del meglio. (G. Mazzini)

19

Meglio vedere con gli occhi, che vagare con il desiderio. (Ecclesiaste)

20

Nella maggioranza degli uomini la gratitudine è solo un desiderio velato di ricevere benefici maggiori. (François de La Rochefoucauld)

21

Nelle cose che dopo lungo desiderio si ottengono, non trovano quasi mai gli uomini né la giocondità né la felicità che prima si erano immaginati (F. Guicciardini).

22

Nessuna buona azione ti sarà difficile se sarai interiormente libero da ogni desiderio non retto. E godrai pienamente di questa interiore libertà se mirerai soltanto alla volontà di Dio e se cercherai soltanto l'utilità del prossimo. (T. da Kempis)

23

Non c'è desiderio più naturale del desiderio di conoscenza. (Michel de Montaigne)

24

Non privarti di un giorno felice; non ti sfugga alcuna parte di un buon desiderio. (Siracide)

25

Per Socrate l'amore è desiderio di generazione con la mediazione della bellezza. (Michel de Montaigne)

26

Quanto un artista crea, costituisce nello stesso tempo uno sfogo per il desiderio sessuale. (S. Freud)

27

Rifiutare le lodi rivela il desiderio di essere lodato due volte (La Rochefoucauld)

28

Sentii ben presto nell'anima mia il desiderio di consacrarmi ai poverelli, facendo mie le loro miserie. (G. Cusmano)

29

Si affievolisce il desiderio della compagnia dandole una certa libertà. (Michel de Montaigne)

30

Siccome il mangiare senza voglia si muta in fastidioso nutrimento, così lo studio senza desiderio guasta la materia. (Leonardo Da Vinci)

31

Un'attesa troppo prolungata fa male al cuore, un desiderio soddisfatto è albero di vita. (Salomone)

32

Una piena fiducia di morire santamente la daranno il completo disprezzo del mondo, l'ardente desiderio di progredire nelle virtù, l'amore del sacrificio, il fervore nella penitenza, la rinuncia a se stesso e il saper sopportare ogni avversità per amore di Cristo. (T. da Kempis)

33

È lecito pensare che la volontà di guarire o il desiderio di morire non siano irrilevanti per l'esito di casi gravi ed incerti di malattia. (S. Freud)